le ultime news
spacer
20/07/2017 alle ore 12:36 - EVENTI
Condividi su:    
spacer

Non Performing Exposures & Non Core Assets leasing. Novità e soluzioni a confronto

Non Performing Exposures & Non Core Assets leasing. Novità e soluzioni a confronto

Alcune informazioni in anteprima sul convegno gratuito organizzato da Assilea



Una data da non perdere: il prossimo 26 luglio a Milano presso l’Hotel Michelangelo, dove si terrà il convegno gratuito organizzato da Assilea, Associazione Italiana Leasing, sul tema degli NPLs.

Il Leasing Forum (vedi il programma) sarà aperto dal saluto istituzionale del dott. Stefano Scalera, Consigliere Economico del Ministro dell’Economia e delle Finanze e proseguirà con l’intervento tecnico di Katia Mariotti, Non Performing Exposures & Non Core Assets Mediterranean Leader di Ernst and Young che farà una “Panoramica sui Non Performing Exposures & Non Core Assets”.

Il seminario procederà con due tavole rotonde a cui prenderanno parte un panel di esperti del settore e in particolare gli argomenti verteranno rispettivamente su “La cartolarizzazione degli asset leasing: dal performing al non performing” e “La cessione di portafogli di leasing: la valutazione e la gestione degli asset”.

La Dottoressa Katia Mariotti espone in anteprima alcuni punti che verranno trattati al convegno e in particolare durante il suo intervento: “Per risolvere il problema delle sofferenze bancarie occorre impedire che i crediti diventino sofferenze. Concetto che può apparire semplice, quasi scontato ma che è in realtà una verità inconfutabile: è necessario agire sulle attività finanziarie deteriorate prima che diventino davvero inesigibili e quindi siano classificate come sofferenze.

Nel 2016, il tasso di scivolamento delle inadempienze probabili a sofferenze per le prime 10 banche italiane è stato pari ad un 20%. Sicuramente in riduzione rispetto agli anni precedenti (basti pensare al 49% del 2008) ma ancora rilevante. Prevenire è sicuramente meglio che curare: lo dice il normale buon senso, ma lo afferma anche la Banca centrale europea quando invita gli istituti di credito a gestire in modo proattivo le inadempienze probabili.
Una gestione proattiva e tempestiva consente non solo di ridurre la distruzione di valore ma, in taluni casi, ne agevola la creazione.”

Verranno inoltre valutati gli strumenti necessari e utili al fine di gestire al meglio le inadempienze probabili. Come osserva la Dottoressa Mariotti, “Basarsi sui semplici bilanci non basta. È necessario andare oltre le variabili puramente finanziarie ed essere in grado di dare una valutazione complessiva del rischio aziendale che tenga conto di altri aspetti ivi incluse le variabili esterne”
Le informazioni quindi diventano il presupposto fondamentale per ridurre il rischio di sbagliare, ma anche il fattore umano “resta la chiave di volta”.

Di Karen Giacomello
© Riproduzione riservata

 
Condividi su:    
spacer

pubblicata il 20/07/2017 alle ore 12:36, aggiornata il 20/07/2017 alle ore 12:54
spacer






INFORMAZIONI COMMERCIALI GESTIONE DEL CREDITO INVESTIGAZIONI VIGILANZA SICUREZZA TUTTO INTORNO EVENTI INVIACI I TUOI ARTICOLI STOPSECRET COMUNICA
iscriviti alla newsletter di StopSecret magazine
spacer
spacer
spacer

Le altre news di Eventi