le ultime news
spacer
11/09/2017 alle ore 09:12 - GESTIONE DEL CREDITO
Condividi su:    
spacer

Torna NPL Meeting, l’evento dedicato al mercato dei crediti in sofferenza

Torna NPL Meeting, l’evento dedicato al mercato dei crediti in sofferenza

Grazie al suo respiro internazionale, dal 2012 l’evento è un punto di riferimento per il mondo dei Non Performing Loans



Si terrà il 15 settembre, presso il porto di Venezia, la sesta edizione dell’NPL International Meeting dal titolo The Marketplace – a toolkit for the NPL market. L’evento, che nasce nel 2012, rappresenta ormai un punto di riferimento stabile per quanto riguarda il tema dei “non performing loans” e riunisce figure di spicco, tra speakers e special guest, del panorama economico e finanziario italiano e internazionale. Promosso da Banca Ifis e cresciuto esponenzialmente negli anni, NPL Meeting  è un’occasione di dibatto e confronto tra gli organi regolatori e i principali player del mercato NPL sulle problematiche e le possibili soluzioni da adottare per una gestione più efficace dei volumi di crediti deteriorati. In particolare, la sesta edizione offrirà un’approfondita  panoramica sugli investimenti sul mercato italiano NPL, con maggiore attenzione all'esperienza dei fondi internazionali che hanno deciso di investire in Italia. NPL Meeting sarà preceduto il 14 settembre dall’Equity NPL Meeting, evento collaterale riservato e dedicato a società quotate e fondi di investimento, organizzato da Banca IFIS e Mediobanca.

Qui di seguito una breve panoramica per punti riguardante la situazione del mercato italiano dei crediti in sofferenza (dati rilevati a luglio 2017):
- le transazioni NPL nel mercato avranno un forte incremento nel 2017; oltre alle offerte già chiuse (33,1 bn€),70,9 bn€ verranno liberati nel corso del 2017;
- la categoria più importante è quella con debitori misti; una tendenza che continuerà per l'intero anno in corso;
- i portafogli con i prestiti al consumo rappresentano l’80% della categoria di vendita al dettaglio;
- tra i debitori aziendali, la tendenza si concentra sui portafogli misti;
- nel 2017, gli acquirenti nazionali stanno mostrando un forte interesse per i prestiti “non performing loans” italiani;
- i livelli dei prezzi mostrano tendenze diverse per diverse categorie: i portafogli protetti stanno sperimentando una riduzione dei livelli dei prezzi; al contrario, i portafogli dei consumatori stanno guadagnando prezzi più alti;
- gli acquirenti internazionali si stanno attrezzando attraverso la acquisizione di piattaforme di servizio (dal 2015 sono già state acquistate 15 piattaforme) per affrontare meglio la concorrenza;
- i portafogli patrimoniali, che saranno in corso di dismissione nel corso del 2017, mostrano valori rilevanti: l'accordo di MPS (26 bn€) ha avuto il più grande impatto;
-  le variabili di regolamentazione dovrebbero dare forma al futuro sviluppo del mercato NPL; soprattutto le linee guida della BCE influenzano positivamente sia lo smaltimento che le strategie di gestione interna (l'obiettivo è quello di scegliere il mix ottimale per ogni portafoglio);
- la crescita del PIL e la riduzione dei fallimenti alla fine del 2014 portano a una progressiva stabilizzazione dei “bad loans”;
- nel primo trimestre del 2017, nonostante un lieve aumento dei crediti lordi, i tassi di guadagno netti mostrano una forte riduzione a causa di pesanti svalutazioni;
- l'analisi di distribuzione dei Bad Loans mostra come i grandi clienti sono il principale driver della crescita dei Bad Loans dal 2009;
- l'indice di copertura dei crediti è stabile sui valori elevati ciclici a causa del pesante svalutazioni
osservato nel mese di gennaio; inoltre, c'è ancora una quantità rilevante di prestiti impensabili da pagare che potrebbero trasformarsi in cattivi crediti nei prossimi mesi;

Tra l’altro NPL Meeting si terrà a breve distanza di tempo da un’operazione importante avvenuta nei giorni scorsi. Infatti la Rev, la bad bank dove sono confluiti i 10,3 miliardi di crediti in sofferenza di Banca Etruria, Carichieti, Cariferrara e Banca Marche, cederà un portafoglio del valore di 300 milioni di euro al fondo newyorkese Seer Capital, molto attivo in Europa e già noto in Italia per l’operazione Mediocredito Europeo. Questo a conferma di come gli investitori stranieri guardino interessati al mercato NPL nostrano.

Per informazioni sul programma e per scoprire gli speakers della sesta edizione dell’NPL International Meeting, visita il sito www.nplmeeting.it

A cura della redazione
© Riproduzione riservata

 
Condividi su:    
spacer

pubblicata il 11/09/2017 alle ore 09:12, aggiornata il 11/09/2017 alle ore 09:54
spacer






INFORMAZIONI COMMERCIALI GESTIONE DEL CREDITO INVESTIGAZIONI VIGILANZA SICUREZZA TUTTO INTORNO EVENTI INVIACI I TUOI ARTICOLI STOPSECRET COMUNICA
iscriviti alla newsletter di StopSecret magazine
spacer
spacer
spacer

Le altre news di Gestione del Credito