StopSecret



“Furbetti della 104” e assenteisti nel mirino dei detective
I numeri che riguardano i “furbetti della 104” e gli assenteisti sono impietosi. Negli ultimi anni la richiesta di permessi per assistere un parente malato o invalido è continuata a crescere e con l’aumentare della richiesta sono aumentate in modo esponenziale anche le truffe. Tra il 2012 e il 2016, l’aumento dei beneficiari della legge 104 nel settore privato ha segnato un +30%, per un totale di 460 mila beneficiari e una spesa complessiva dell’Inps di 1,5 miliardi. Nel pubblico impiego non è andata molto meglio considerato che il numero medio pro-capite annuo di giorni di permesso stimato è di 6 contro gli 1,5 del privato. Il costo complessivo dei permessi per le casse pubbliche ammonta ad oltre 3,3 miliardi di euro. Un discorso analogo vale anche per l’assenteismo, che colpisce in modo più impattante il pubblico impiego. Di recente è balzato alle cronache lo scandalo di Ficarra, paesino in provincia di Messina, in cui sono indagati per assenteismo 23 su 40 dipendenti dell’amministrazione locale, per un totale di oltre 12.500 minuti di assenza dal lavoro. Nel 2017 sono stati 324 (praticamente uno al giorno) i dipendenti pubblici licenziati e 1.167 quelli sospesi per assenteismo. Se da una parte si Read more.

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

stopsecret
stopsecret

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato



Editoriali >>
Cosimo Cordaro

Privacy: fatto il Regolamento, trovata la Cambridge Analytica.

Lo scandalo della società inglese che attraverso i social ha spiato e influenzato milioni di profili pone seri interrogativi sul rapporto tra la “velocità” della tecnologia e la “lentezza” delle leggi. Anche alla lu... leggi tutto

Gestione del Credito: i comuni si rivolgano ai Credit Manager
Secondo i dati forniti da Cerved, azienda leader in Italia nella gestione del credito, nel 2016 i comuni italiani hanno accumulato più di 23 miliardi di euro di crediti di difficile riscossione, registrando un aumento del 15% rispetto all’anno precedente. La situazione riguarda i crediti di parte corrente (tasse) non riscossi dai comuni da almeno 12 mesi. Questi crediti rappresentano attualmente quasi la metà del totale delle entrate correnti e hanno un’elevata probabilità di non essere riscossi dai comuni, con forti ripercussioni sul pagamento dei fornitori e sull’erogazione dei servizi ai cittadini. Nello specifico, la situazione più grave riguarda le regioni del Centro-Sud, in primis la Calabria con circa 506 euro pro-capite di crediti non riscossi da più di 12 mesi. Seguono la Campania (410 euro), la Sicilia (361), il Lazio (327) e il Molise (278). Lo squilibrio tra Nord e Centro-Sud è evidente anche per quanto riguarda i singoli comuni con Las Plassas (in Sardegna) in cui l’ammontare dei crediti non riscossi supera addirittura i 5 mila euro per abitante o come le Isole Tremiti con più di 4 mila euro pro-capite. Ai comuni più piccoli però si aggiungono anche alcune tra le principali città come Napoli, Reggio Calabria, Read more.

Ospedali sotto shock, serve maggiore sicurezza
Negli ultimi tempi il comparto della sanità pubblica sta vivendo un periodo molto delicato, al centro delle cronache per l’insicurezza che si respira negli ospedali italiani. I pericoli arrivano da più fronti, tanto dal dispositivi tecnologici quanto dai pazienti o dai parenti dei pazienti che aggrediscono verbalmente e non solo il personale sanitario. L’uso dei moderni dispositivi in cloud e Read more.
Azienda-Italia: Meno 15mila imprese nel I° trimestre 2018
Meno imprese abbassano le saracinesche, ma rallentano anche le nuove aperture. Chiude in rosso il bilancio dei primi tre mesi di quest’anno - un trimestre che tradizionalmente registra un segno meno all’anagrafe delle Camere di commercio - con una perdita di 15.401 imprese. Lo stesso saldo negativo di 12 mesi fa, quando all’appello mancarono 15.905 aziende. Tra gennaio e marzo Read more.

stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video

Prima pagina

GDPR: l’adeguamento di Fire S.p.A.
Prima ancora che le nuove disposizioni sulla privacy siano rese obbligatorie (la data prevista è il 25 maggio 2018) il Gruppo FIRE si è attivato per completarne l’adeguamento affidando l’incarico di DPO (Data Protection Officer) dell’intero Gruppo a Vittorio Colomba, professore e avvocato esperto di normativa sulla protezione dei dati e della disciplina di settore. La nomina è diventata formale Read more.
Manager, commercialisti, leasing, tesorieri e customer care: le associazioni di categoria a Fiera del Credito.
Tutto il settore a Fiera del Credito. Compresi tanti player istituzionali di rilievo. E tra questi spiccano, per il ruolo che giocano in favore degli operatori 365 giorni su 365, le associazioni di categoria. Le quali, infatti, sono partner di spessore della manifestazione e ne hanno appoggiato spirito e organizzazione sin dai giorni dell’annuncio. Gli enti a fianco di StopSecret Read more.
NPL: ACCORDO TRA INTESA SANPAOLO E INTRUM
A seguito dell’accettazione da parte del Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo dell’offerta che la Banca ha ricevuto da Intrum, Intesa Sanpaolo e Intrum hanno firmato un accordo vincolante per costituire una partnership strategica riguardante i crediti deteriorati (NPL), che prevede due operazioni di seguito descritte. • La costituzione di un operatore di primo piano nel servicing di NPL nel Read more.
La società Agecredit viene acquisita da KRUK
KRUK, società quotata in borsa dal 2011, è specializzata nella gestione del credito di clienti istituzionali e non solo. Il Gruppo infatti si occupa anche di debiti garantiti e non garantiti e di debiti societari. Con questa operazione che vede la società KRUK compiere un altro passo importante nella sua strategia di sviluppo nel mercato italiano, Agecredit cede il 51% Read more.

stopsecret eventi seminari workshot serate awards

Le ultime notizie pubblicate