StopSecret



Save the date, 20 settembre 2018, Roma, Seminario Formativo Privacy
Tutto quello che bisogna sapere nella pratica su DPO, PIA, Registro del trattamento, Business Continuity Plan, Disaster Recovery, Protezione dati e processi decisionali automatizzati. Prevista la distribuzione di moduli cartacei inerenti gli obblighi di registrazione e la prevenzione del data breach. Il prossimo appuntamento con StopSecret è il 20 settembre 2018, a Roma, per parlare di Privacy: tutto quello che non si può non sapere ancora su questa tematica così attuale e talvolta difficile. I due relatori, l’Avvocato Marco Recchi e Filippo Bosi, Senior Advisor di Imola Informatica S.p.A. parleranno in modo dettagliato e pratico di DPO (Data Protection Officer), PIA (Data Protection Impact Assessment), Registro del trattamento, Business Continuity Plan, Disaster Recovery, Protezione dati e processi decisionali automatizzati. Durante il seminario verranno distribuiti dei moduli cartacei riguardanti gli obblighi di registrazione e la prevenzione del data breach, in modo da offrire una guida alla compilazione completa ed esaustiva. Il seminario punta ad individuare agevolmente le migliori prassi e metodologie per adempiere ai nuovi obblighi da parte dei professionisti. Verrà dato ampio risalto al ruolo delle certificazioni previsto dal GDPR ed in particolare al percorso formativo realizzato dal CNF per la figura professionale del DPO (Data Protection Officer). Read more.

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato




Editoriali >>
Cosimo Cordaro

Dal Governo del Cambiamento ci aspettiamo cambiamenti. In meglio.

Più dignità per gli operatori della sicurezza, accesso alle banche dati della PA per gli investigatori, riforma e collaborazione con il settore pubblico per la gestione del creditoChiediamo troppo? Non crediamo: a chi s... leggi tutto

Digital forensics, gli strumenti necessari per iniziare l’attività
Per aprire un laboratorio di informatica forense, è necessario disporre di strumentazioni hardware e software in grado di supportare il tecnico nelle varie fasi che compongono l’intero processo investigativo Se ci si appresta ad iniziare l’attività di digital forensics, è indispensabile dotarsi degli strumenti, hardware e software specifici, che non possono mancare nel laboratorio di un informatico forense. In particolare, gli strumenti utilizzati devono rispettare parametri quali velocità, ridondanza, sicurezza e riservatezza al fine di evitare gravi mancanze che potrebbero pregiudicare un intero lavoro. Ogni fase del processo investigativo quindi necessita di esigenze specifiche e di software in grado di assolvere al meglio tali bisogni. Innanzitutto, la fase di acquisizione deve essere veloce, al fine di interagire il meno possibile con le prove, per preservarne inalterato lo stato. Il tempo di copia varia non solo per la dimensione dei dati acquisiti, ma anche per il numero dei file da riversare: è quindi necessario utilizzare software in grado di gestire meglio questo passaggio. Inoltre, è consigliabile fare almeno due copie dell’acquisizione. Per espletare questa fase delicata del processo investigativo i programmi più utilizzati sono Tableau TD2u e Logicube Falcon. Per l’acquisizione da dispositivi mobile invece, la più utilizzata dagli investigatori informatici Read more.

Mantenimento: come dimostrare che l’ex lavora in nero
In fase di determinazione dell’assegno di mantenimento, i redditi non dichiarati costituiscono una variante di calcolo importante. A tale scopo, un investigatore privato può indagare sul reale tenore di vita dell’ex coniuge In caso di separazione o divorzio, uno dei momenti più delicati è rappresentato dalla determinazione dell’assegno di mantenimento nei confronti dell’ex coniuge che versa in condizioni economiche più Read more.
Richieste mutui e surroghe, i dati di Crif
Le evidenze dell’analisi del patrimonio informativo di EURISC – Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF mostrano una leggera crescita di giugno (+3,6%) che però non è sufficiente a bilanciare un semestre complessivamente in rosso (-4,4%). Analizzando le richieste di nuovi mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane (vere e proprie istruttorie formali, non semplici richieste di informazioni o Read more.

stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video

Prima pagina

Privacy e cyber security, l’Autorità presenta la Relazione annuale 2017
Il 10 luglio scorso, il Garante della Privacy ha presentato in Parlamento la Relazione sull’attività svolta nel 2017. La sicurezza informatica al centro delle politiche pubbliche Il 10 luglio scorso, il Presidente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, Antonello Soro, ha presentato in Parlamento la Relazione sull’attività svolta nel 2017. Nel documento sono evidenziati i diversi fronti sui Read more.
Sicurezza urbana: no agli steward, sì alle guardie giurate
Anvip è intervenuta sul caso di Udine definendo “rischiosa” l’iniziativa di affidare agli steward il compito di garantire la sicurezza cittadina. Meglio le guardie giurate. Con una nota ufficiale, il presidente di Anvip, l’Associazione nazionale istituti di vigilanza privata, Claudio Moro è intervenuto sul caso di Udine, definendo “rischioso” l’utilizzo degli steward per tutelare la sicurezza urbana. A questo scopo, Read more.
Investigazioni private, controllare l’operato di un dipendente spetta esclusivamente all’azienda
La Cassazione ha rigettato un licenziamento disciplinare in quanto controllare un lavoratore mentre svolge la propria attività non spetta all’investigatore privato, bensì al datore di lavoro Con la sentenza 15094/2018 la Corte di Cassazione ha annullato un licenziamento disciplinare poiché ritiene illegittimo che un investigatore privato possa controllare se un lavoratore svolge le proprie mansioni in modo corretto oppure no. Read more.
Recupero crediti massivo delle utilities ed atti interruttivi della prescrizione
Come affrontare il mancato pagamento nel mondo del recupero crediti delle utilities: cosa dice la legge a tal proposito. Nel mondo del recupero crediti delle utilities è sempre più ricorrente l’utilizzo di tecniche di invio massivo di solleciti di pagamento, tesi a recuperare i crediti impagati. Il modus procedendi è, di regola, quello di inviare tali solleciti all’utente presso la Read more.

stopsecret eventi seminari workshot serate awards

Le ultime notizie pubblicate