Investigation & Forensic Awards 2018, festa di eccellenze e di ricerca, pensando a domani


a cura di Cosimo Cordaro
direttore editoriale

Investigation & Forensic Awards 2018, festa di eccellenze e di ricerca, pensando a domani

I premi di StopSecret per gli investigatori e gli esperti forensi hanno fotografato un intero settore d’eccellenza e l’affermazione delle discipline specialistiche avanzate. Con la fine dell’anno, s’intravede il ritratto dell’investigatore futuro.


Ultima chiacchierata dell’anno e aria di festa. Cene di gala e ricchi premi durante, dopo e soprattutto prima, nel nostro caso. Eh sì, perché senza nulla togliere alle libagioni e ai prosit di buona fine e buon inizio, a cui noi della redazione non ci sottrarremo di sicuro, StopSecret la sua serata di gloria e celebrazione l’ha già avuta, piuttosto di recente.
Ed è stata festa vera.
Ci riferiamo naturalmente, alla seconda edizione degli Investigation and Forensic Awards – o meglio al suo appuntamento conclusivo, con l’assegnazione dei riconoscimenti, svoltasi il 28 novembre in quel di Milano, al Novotel Linate.

Festa di contenuti e di riflessioni, appuntamento che, oltre a gratificare il meglio del settore nell’anno, ancor più nel 2018 che nel 2017, ha segnato il progredire e lo stato dell’arte nell’affascinante e complesso mondo delle indagini, investigazioni, sicurezza & co. E, proprio da questa constatazione, partono le due brevi riflessioni che teniamo a condurre in questa sede, senza annoiarvi con l’elenco dei premi, l’appello dei presenti, illustri o meno, oppure le note enogastronomiche, musicali o di colore della kermesse. Quelle, se gradite approfondire, le trovate già sulla nostra pagina facebook e sul sito dell’iniziativa dedicato ai premi delle professioni forensi.


Qui ci preme rimarcare, in primis, che si è trattato di una grande festa dell’eccellenza. Per quale motivo? Perché abbiamo individuato e premiato le eccellenze del settore? Certo, ma non solo. Perché, anche in queste occasioni, intervenendo compatta, unita, propositiva, l’intera area professionale si presenta e si conferma una vera e propria punta di diamante. E poi perché le eccellenze non si trovavano solo tra coloro che sono sfilati sul palco per alzare il trofeo. Ma anche ai tavoli, in mezzo ai giurati e pure negli uffici dove qualcuno, di sicuro, sommava alle ore lavorate di giorno qualche “straordinario”, mosso da passione, competenza, intelligenza, coraggio e capacità. È prezioso esserci, condividere, disegnare un sentiero comune: per eccellere tutti, ancor di più, domani.

Last but not least, abbiamo organizzato e abbiamo partecipato a una festa settoriale della tecnologia e dell’innovazione. Potremmo parlare, utilizzando un’espressione abusata, di investigazioni e consulenza 2.0 o 4.0? Crediamo proprio di sì. Informatica e telefonia forense, antropologia e odontologia forense, biologia e genetica, archeologia e scienze naturali (entomologia, botanica, microbiologia, zoologia), geologia ed environmental forensics, oltre a tutte le discipline più note e interpellate. La scienza forense progredisce, richiede studio, ricerca e preparazione, si dirama e si specializza: le sue branche e declinazioni si fanno sempre più specifiche e raffinate, in grado di indagare il reale sotto aspetti molteplici e puntuali.
Premiandone le applicazioni stiamo già riconoscendo e promuovendo le caratteristiche migliori del detective futuro? Ci piace pensare di sì.
E allora, in ottica futura, buone feste a tutti e a ri-scriverci o -leggerci l’anno prossimo, con la mente già concentrata su nuove indagini e nuovi Awards.


StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards