Credito, il ruolo del commercialista nel rapporto tra banche e imprese
In futuro il commercialista vestirà un ruolo strategico per le aziende nella prevenzione dei rischi legati al credito e per favorire il dialogo con gli istituti bancari Prevenzione del rischio d’impresa e dialogo con gli istituti di credito. Questi sono i compiti principali del commercialista del futuro: è quanto espresso nel documento “Non Performig Loans - NPL” pubblicato l’8 agosto scorso dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti in collaborazione con il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. Il tema dei crediti deteriorati e il nuovo ruolo del commercialista in azienda sono al centro del documento a cura del Gruppo di Lavoro Npl del Consiglio Nazionale Commercialisti guidato dai consiglieri Andrea Foschi e Sandro Santi. Il testo illustra “le caratteristiche e le criticità collegate ai crediti deteriorati sugli effetti prodotti dai medesimi sia all’interno del sistema creditizio che sul mercato dell’accesso al credito. A seguito di un’attenta analisi sul tema della prevenzione e del merito creditizio viene approfondito il ruolo del commercialista che, attraverso il miglioramento del merito creditizio o voto di affidabilità (rating) del proprio cliente, dovrà contribuire a rafforzare il rapporto di fiducia tra banca e impresa”. Leggi di più

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato




Frodi creditizie: + 27.000 casi per un danno stimato che supera i 135 milioni di Euro
Le frodi creditizie realizzate mediante furto di identità continuano ad avere una forte incidenza sul settore del credito al consumo in Italia. Infatti, i dati relativi al 2018 contenuti nella 28^ edizione dell’Osservatorio CRIF – Mister Credit sui Furti di identità e le Frodi Creditizie mettono in evidenza oltre 27.000 casi, con un importo medio pari a circa 5.000 Euro. Complessivamente la perdita economica stimata ha superato i 135 milioni di Euro. Nello specifico, i casi di frode con un importo tra i 1.500 e 3.000 euro rappresentano il 22,5% del totale e sono aumentati del +33% rispetto al 2017; calano invece leggermente i casi di frode con importi sotto i 1.500 euro (-3,2%). Inoltre, risultano più che raddoppiati i casi con importo tra i 3.000 e i 5.000 euro, che passano dal 9,3% del totale nel 2017 al 19,6% del 2018, mentre mantengono una quota pari a circa il 10% le frodi con importo superiore a 20.000 euro. IL PROFILO DELLE VITTIME La ripartizione delle frodi creditizie per sesso evidenzia come la maggioranza delle vittime siano ancora una volta uomini (il 61,6% del totale, per la precisione), con una incidenza in crescita rispetto all’anno precedente. Osservando la distribuzione dei Leggi di più

Hoist Finance in Italia: l’acquisizione di Maran e non solo. L’intervista a Clemente Reale
StopSecret Magazine ha intervistato Clemente Reale, Country Manager di Hoist Finance in Italia, chiedendogli dei dettagli riguardo all’interesse della società svedese per il mercato italiano. Hoist Finance è una società svedese attiva nella ristrutturazione del debito per banche e istituzioni finanziarie internazionali e specializzata nell’acquisto e nella gestione di crediti performing e non-performing. Nel 2014 ... Leggi tuttoHoist Finance in Leggi di più
PwC, il mercato Utp sta per esplodere
Dall’ultimo report di PwC emergono preoccupazioni per i crediti Utp che in termini di valore netto hanno superato gli Npl e rappresentano la maggioranza dei crediti non performing in carico alle banche italiane Mentre il mercato degli Npl va scemando, grazie anche alle importanti cessioni dello scorso anno, quello dei crediti Utp è pronto ad esplodere. È quanto emerso dall’ultima Leggi di più

stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video di Gestione del credito

Notizie in prima pagina di Gestione del credito

Scopri i focus della Fiera del Credito
Da oggi sono online e scaricabili tutti i focus della Fiera del Credito. Il 12 e 13 giugno si è svolto a Milano l'unico Expo di settore che ha coinvolto più di 50 aziende espositori, 80 relatori e 2.500 partecipanti. L'evento ha potuto vantare alcuni tra i patrocini più prestigiosi, tra cui Università Cattolica e Regione Lombardia: è andato ben Leggi di più
Recupero crediti, è reato tempestare di chiamate il debitore che non paga
La Corte di Cassazione ha condannato il titolare di un’agenzia di recupero crediti per il reato di molestie e disturbo nei confronti di un debitore che non pagava Sollecitare il pagamento di un debito con telefonate insistenti e ripetute è reato. È quanto stabilito dalla Cassazione con la sentenza n. 29292/2019, che attribuisce a un’agenzia di recupero crediti il reato Leggi di più
3C Credit Management, un’eccellenza attenta al metodo
3C Credit Management S.r.l. è risultata tra le migliori 4 aziende italiane nel recupero del credito agli ultimi Credit Management & Collection Awards 2019. articolo pubbliredazionale L'azienda 3C Credit Management S.r.l. nasce nel 1982 e da quasi 40 anni opera in Italia, prima nelle informazioni commerciali e successivamente nel delicato settore del recupero crediti. E' risultata tra le migliori 4 Leggi di più
22,8 miliardi nel portafoglio di Banca Ifis
Il gruppo Banca IFIS, nel primo semestre, perfeziona 1,4 miliardi di operazioni NPL. Il portafoglio gestito sale a 22,8 miliardi di valore nominale Il Gruppo Banca IFIS conferma il suo ruolo di investitore leader nel mercato dei crediti non performing. Nel primo semestre la Banca, tramite le proprie controllate, IFIS NPL SPA, specializzata nell’unsecured small ticket, e FBS SPA, quarto Leggi di più

stopsecret eventi seminari workshot serate awards

Archivio notizie di Gestione del credito