Banca IFIS: ok della Banca d’Italia per l’acquisizione di GE Capital Interbanca S.p.A.


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Banca IFIS: ok della Banca d’Italia per l’acquisizione di GE Capital Interbanca S.p.A.
Acquisizione GE Capital Interbanca S.p.A.: rilasciata l’autorizzazione di Banca d’Italia e della BCE. Closing previsto per il 30 novembre.


“L’acquisizione di GE Capital Interbanca è un segnale forte che Banca IFIS lancia al mercato e ai suoi clienti, attuali e futuri. Abbiamo disponibilità, dedizione e impegno per crescere ed erogare nuovi impieghi nel settore del credito commerciale e nei nuovi settori che si aggiungeranno alle attuali attività di Banca IFIS”, ha detto Sebastien Egon Fürstenberg, Presidente di Banca IFIS. “Le nuove competenze acquisite ci consentiranno – ha aggiunto Giovanni Bossi, Amministratore Delegato di Banca IFIS – di raggiungere nuove sinergie operative e gestionali, fondamentali per lavorare in un mercato in continua evoluzione, nel quale vogliamo operare da protagonisti. Obiettivo perseguibile grazie al business model efficiente e sostenibile che ci caratterizza e che continuerà a distinguerci. Questa acquisizione realizza inoltre un rilevante ulteriore rafforzamento patrimoniale che ci consentirà di sostenere la crescita nel lungo termine”.

Così veniva annunciata, lo scorso 28 luglio, l'acquisizione di GE Capital, azienda con base a Milano e 500 dipendenti, che raccoglie i marchi e le attività di GE nei segmenti del leasing e factoring oltre alle attività tradizionali di Interbanca, corporate bank milanese specializzata in finanziamenti a medio e lungo termine. GE Capital Interbanca è un punto di riferimento per le medie imprese italiane con un’offerta rivolta al segmento delle aziende del Mid Market, nel quale vanta circa 80mila clienti.

Operazione da 160 milioni di euro, che si chiuderà oggi, in seguito al rilascio delle autorizzazioni da parte dell' Autorità di Vigilanza – Banca d’Italia e Banca Centrale Europea, già precedute dal via libera dell' Autorità Antitrust.


Di seguito alcuni elementi salienti dell’operazione:

  • Oggetto dell’operazione è il 99,99% di GE Capital Interbanca S.p.A. (“GE Capital Interbanca”);

  • Prezzo concordato: 160 milioni di euro (con meccanismo di adeguamento del prezzo basato sulla differenza del valore del patrimonio netto tra il 31/12/2015 e il momento della conclusione);

  • L’acquisizione non prevede aumento di capitale;

  • Rimborso integrale del debito di GE Capital Interbanca nei confronti di GE Capital;

  • Closing dell’operazione subordinato all’autorizzazione delle Autorità di Vigilanza e dell’Autorità Antitrust.

Questa operazione consente a Banca IFIS di rafforzare la struttura e i business esistenti con attività complementari, in linea con le strategie di sviluppo per linee esterne dell’istituto, con l’obiettivo di costituire l’operatore italiano leader nella specialty finance dedicato al supporto finanziario alle micro, piccole e medie imprese italiane (dalla finanza iniziale fino al restructuring e ai non-performing loans).

 

A cura della redazione
© Riproduzione riservata

06 DICEMBRE 2016 - ROMA - Convegno

ISCRIVITIPROGRAMMADIVENTA PARTNERLOCATION


StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards