StopSecret


Recuperare Crediti in Europa: le differenze tra Italia, Francia e Germania


a cura di Marco Recchi
tastiera all'esperto

Recuperare Crediti in Europa: le differenze tra Italia, Francia e Germania
L’esperienza transfrontaliera del Gruppo Geri HDP S.r.l., realtà leader italiana.

Il comparto del recupero crediti per conto terzi in tutta Europa ed in particolare in Italia è un settore che si è molto sviluppato negli ultimi venti anni in termini di volumi gestiti ed operatori ed ha attirato nel nostro paese parecchi investitori ed imprese estere che approcciano l’Italia con difficoltà crescenti in quanto il mercato nazionale è già maturo e vi sono molti operatori locali ben strutturati e capaci di offrire i servizi più attuali per una clientela sempre più esigente.

Pochi però tra quelli nazionali di operatori, guardano all’estero e tentano l’avventura internazionale e, pertanto se è vero che oggi ci sono diverse realtà imprenditoriali nazionali leader nel mercato Italiano, poche tra queste si cimentano negli altri mercati.
Forse le differenze normative impediscono o sconsigliano questa esperienza?
Per capire perché esiste questo fenomeno che oggettivamente colpisce, oggi parliamo con GERI HDP S.r.l. realtà imprenditoriale leader nel mercato nazionale che oramai da qualche anno si sta affacciando sul mercato europeo in controtendenza o solo in anticipo rispetto agli altri imprenditori nazionali?

GERI oggi nel nostro paese è una realtà consolidata con 4 sedi in Italia ed oltre 500 dipendenti, è in grado di fornire un sistema per prevenire ed intervenire in materia dei rischi del credito. In cifre gli operatori di GERI  gestiscono 13,6 milioni di pratiche per un valore di 9,8 miliardi di Euro di crediti affidati e circa un terzo (2,5 miliardi di Euro) recuperati.

Già dal 2012 GERI HDP S.r.l. è presente nel mercato francese, tedesco, inglese, rumeno e spagnolo. Negli ultimi 3 anni il progetto internazionale conta ben 5 società all’estero, con circa 90 dipendenti ed un fatturato di € 3,3 milioni.

A capo del progetto internazionale c’è Onofrio Di Maio a cui abbiamo sottoposto alcune domande per capire le differenze nel recuperare i crediti in Italia e nei restanti paesi dove GERI HDP è oggi presente.

Quali sono le principali differenze nell’attività di recupero stragiudiziale crediti tra il nostro paese, la Francia e la Germania?
Il mercato francese e tedesco sono molto simili a quello italiano, le differenze sostanziali sono le seguenti: 

  • La figura dell’esattore in Francia è sostituita dall’ufficiale giudiziario mentre in Germania non viene utilizzato perché visto come un metodo di riscossione troppo “aggressivo”!
  • In Francia non è possibile applicare le spese di recupero sul B2C mentre sul B2B le stesse sono plafonate. In Germania possono essere applicate in entrambi i segmenti e le agenzie di recupero sono più “tutelate” perché la quota spese o viene pagata dal debitore o direttamente dal creditore in una percentuale stabilita dagli accordi con il Mandante.
  • In entrambi i mercati le Società Mandanti esternalizzano le attività di recupero crediti il più possibile, inoltre una corretta scelta strategica delle Società Mandanti impone di avvalersi di non più di 3/4 Agenzie di Recupero Crediti, a differenza di quelle Italiane che ne vedono occupare fino a 60!

Come vedono i colleghi francesi e tedeschi gli operatori italiani e i processi di gestione che abbiamo sviluppato nel nostro paese?
I nostri colleghi francesi e tedeschi hanno subito riscontrato in noi italiani, una gestione decisamente personalizzata e meno industriale.
Nei processi operativi, tipo tempistica e metodologia, il mercato francese è simile a quello italiano, mentre in Germania è molto più rigido, regolamentato e snello.

Ci sono in Francia e Germania problemi nel rintracciare i debitori?
Sia in Germani che Francia è molto difficile rintracciare i debitori perché le persone fisiche non hanno un codice fiscale come quello italiano (identificativo univoco pubblico), per questa ragione il servizio di rintraccio risulta essere molto oneroso. Inoltre le cosiddette regole della “privacy” sono scoraggianti.

Si possono usare i numeri di telefono non forniti dal debitore al cliente mandante ma reperiti in rete o tramite società specializzate nei rintracci?
Come già evidenziato nel punto precedente i numeri di telefono reperiti in rete o tramite altre società specializzate possono essere utilizzati nell’attività di recupero del credito.

Ci sono statistiche o percentuali di recupero simili a quelle italiane?
Nel mercato in cui siamo presenti, le percentuali di recupero dei crediti sono decisamente superiori. Infatti le leggi difendono maggiormente i creditori.

Quali altre analogie o differenze ci sono tra il mercato del recupero stragiudiziale del credito italiano e quello tedesco e francese?
Gli interventi di recupero crediti in Italia sono sempre di più ritardate rispetto gli altri paesi.

Quale valore aggiunto può offrire un’azienda italiana a dei clienti creditori tedeschi e francesi nel recuperare crediti nelle loro nazioni di appartenenza?
Senza cadere in facili luoghi comuni c’è da osservare che un’Agenzia di Recupero Crediti come la nostra, si distingue per:

1. Forte e reale partnership fra Azienda Mandante ed ADR, e non da “banale fornitore”.

2. Lavorazione operativa realizzata in modo personalizzato puntando sulla professionalità e qualità del servizio.

3. Utilizzo da parte dei recuperatori di una incontrastata creatività e flessibilità, tipica degli italiani.

di Marco Recchi
© Riproduzione riservata

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards