Crif alla conquista di Russia ed Asia


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Crif alla conquista di Russia ed Asia
Due acquisti per CRIF sul fronte asiatico con l’acquisizione di CCIS, con sede a Taiwan e con quello di Microfinance Technologies Center MTC in Russia


E’ di questi giorni da parte di CRIF l’annuncio di aver potenziato le proprie attività volgendo lo sguardo verso Russia e verso l’Asia, dove già era presente ma dove ha consolidato la propria espansione. Due fronti quindi che rendono CRIF, azienda globale specializzata nello sviluppo di sistemi di informazione creditizia con sede a Bologna, un’azienda in forte espansione anche a livello internazionale.

Due acquisti per CRIF sul fronte asiatico con l’acquisizione di CCIS, acronimo di China Credit Information Service, agenzia di informazioni creditizie con sede a Taiwan e con quello di Microfinance Technologies Center MTC in Russia, player di crescente importanza nei servizi di credit risk assessment per il settore di microfinanza.


Le due operazioni sono state rese note da CRIF stessa che circa MTC dichiara “Vediamo un significativo potenziale nel modello di business di MTC. Insieme all’esperienza, alle competenze e alle tecnologie di CRIF si apriranno ulteriori opportunità di sviluppo, con nuovi servizi per rispondere alle crescenti esigenze degli operatori del credito, e di penetrazione in nuove nicchie di mercato e di ampliamento delle operation” attraverso le parole rilasciate dallo stesso Carlo Gherardi, Presidente e Amministratore Delegato di CRIF.

Fondata infatti a Kaliningrad nel 2014, MTC in meno di un anno ha acquisito una quota di circa il 20% nel settore finanziario non bancario retail, fornendo servizi a oltre 400 organizzazioni di microfinanza attive nel Paese. La sua avanzata piattaforma tecnologica permette di analizzare dati da molteplici fonti informative e fornisce ai propri clienti servizi di processing per una gestione del credito efficiente e orientata alla gestione del rischio. L’accessibilità, la semplicità e l’elevata qualità nella gestione della relazione con il cliente – fattori fondamentali per MTC – sono divenuti i driver per il rapido sviluppo e la crescita delle proprie attività di business. L’esperienza maturata da MTC quindi si traduce, infatti, nella capacità di rispondere alle esigenze mutevoli del mercato con un’eccezionale flessibilità. Per questo, oggi MTC si propone non solo come aggregatore e processor di dati ma anche come centro di competenza completo nella gestione del rischio di credito così come nella compliance regolamentare per l’industria della microfinanza.

Sul fronte asiatico invece l’acquisto di CCIS, l’agenzia di informazioni creditizie con sede a Taiwan, nasce con la previsione di rafforzare ulteriormente il percorso di CRIF in crescita ed espansione circa il mercato asiatico.

CCIS, fondata nel 1961, infatti è la più grande e rilevante agenzia di informazioni creditizie taiwanese che opera attraverso un network consolidato in grado di offrire una suite completa di servizi informativi e di consulenza. CCIS è presente anche in China, con uffici a Pechino e Shanghai, ed è una tra le principali agenzie di informazioni creditizie dell’intero estremo Oriente. Grazie a sistemi e servizi che integrano informazioni creditizie su imprese e privati cittadini con copertura estesa alla Cina oltre a Taiwan, CCIS supporta istituzioni finanziarie e imprese nella valutazione del rischio di credito e nella prevenzione del sovraindebitamento, riducendo i costi legati a transazioni e investimenti e, al tempo stesso, velocizzando l’esplorazione di nuovi mercati. Nello specifico, attraverso il profilo creditizio di clienti e business partner consente di analizzare l’affidabilità creditizia, riducendo le insolvenze e aumentando la profittabilità.

CCIS mette a disposizione del mercato un database unico per profondità e completezza che consente di rispondere in real time alle esigenze dei propri clienti. “Largest Corporations in Taiwan – TOP5000” e “Business Groups in Taiwan” sono pubblicazioni annuali prodotte da CCIS che raccolgono le informazioni più significative disponibili sul mercato e rappresentano un punto di riferimento per le aziende che hanno attività di business a Taiwan.

“Siamo felici di accogliere una società solida come CCIS e il suo staff di professionisti esperti all’interno di CRIF – ha affermato Carlo Gherardi, Presidente e Amministratore Delegato di CRIF -Per CCIS si apriranno nuove opportunità di crescita e interessanti prospettive per sviluppare ulteriormente i servizi destinati sia ai clienti taiwanesi sia a quelli globali. Inoltre, l’integrazione tra CCIS e CRIF permetterà di offrire ai clienti in Cina e in Asia un’ampia gamma di servizi a valore aggiunto e il supporto più efficace alla crescita e allo sviluppo del loro business.

 CCIS è una realtà con 55 anni di storia e una forte vocazione verso l’innovazione per tenere il passo con i progressi e il ritmo di crescita del mercato. Dal punto di vista tecnologico abbiamo costantemente investito in infrastrutture avanzate per l’erogazione dei nostri servizi e agiamo come una B Corporation con il l’obiettivo di mantenere un equilibrio tra i nostri stakeholder. Entrare a far parte del gruppo CRIF è una grande opportunità per noi e, sfruttando le sinergie che si creeranno, avremo la possibilità di sviluppare soluzioni sempre più efficaci per i nostri clienti” conclude David Ta-Wei Chang, Presidente e Amministratore Delegato di CCIS.

Da sempre CRIF ha nel proprio DNA la vocazione a sviluppare la propria presenza a livello globale e oggi gestisce progetti e attività in oltre 50 Paesi di 4 continenti. L’acquisizione di CCIS è parte integrante della propria strategia di sviluppo globale, con l’obiettivo dichiarato di fornire anche sui mercati dell’Asia Sud Orientale la propria gamma di soluzioni innovative in grado di ottimizzare i processi di business e di gestione del credito. Nella regione, CRIF era già presente con proprie società in Cina, Hong Kong, Indonesia, Singapore, Filippine e Vietnam.

Dopo aver perfezionato l’acquisizione di Bürgel in Germania, delle operation di Deltavista in Germania e Polonia e quella di Microfinance Technologies Center in Russia, quella conclusa a Taiwan è la quarta operazione portata a termine da CRIF nel corso del 2016.

di Katja Casagranda
© Riproduzione riservata

ISCRIVITIPROGRAMMADIVENTA PARTNERLOCATION


StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards