Digital Forensics, tra aule di tribunale e cyber security


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Digital Forensics, tra aule di tribunale e cyber security

Lo specialista di informatica forense si sta affermando sempre di più nei procedimenti civili e penali, ma risulta importante per le aziende anche nella progettazione di nuovi sistemi di sicurezza informatica


L’informatico forense è una figura sempre più richiesta da giudici e avvocati per risolvere contenziosi di natura civile o penale. Le sue specifiche competenze gli consentono di risolvere problemi di natura informatica e al tempo stesso di destreggiarsi in un aula di tribunale con avvocati, giudici e pm. Dagli addetti ai lavori questa professione viene definita come il mestiere del futuro, “coloro che in maniera crescente saranno determinanti per le sentenze dei giudici, rintracciando ed esplicando in termini giuridici, il problema causato con e dai dispositivi elettronici”.

In questo senso, le aziende (o la Pubblica Amministrazione) si avvalgono sempre di più dell’informatico forense nel corso di un procedimento civile. È il caso recente di due impiegate del Comune di Villongo, in provincia di Bergamo, smascherate ad alterare l’orario di ingresso e di uscita dal luogo di lavoro. Il Comune ha fatto ricorso ad un informatico forense che ha scoperto come agivano le due donne. Queste utilizzavano un badge smart, una sorta di carta speciale che permetteva loro di variare l’ora. Dopo la modifica, strisciavano come di consueto il badge personale e il gioco era fatto. In questo episodio l’informatico forense si è dimostrato determinante per la condanna delle due impiegate.


Tuttavia, l’impiego di questa figura non riguarda soltanto i contenziosi, ma anche la cyber security. Come traspare dagli ultimi studi in materia, gli attacchi informatici sono in continuo aumento e riguardano tanto i privati quanto la P.A. Nella sua ultima ricerca Watch Guard ha riferito che dall’inizio del 2019 c’è stato un aumento di attacchi informatici del 62% rispetto al quarto trimestre del 2018. Inoltre, gli attacchi sono sempre più sofisticati, variegati e potenti. Per tutelare le proprie informazioni e dati sensibili, le aziende si possono avvalere del digital forensics expert anche nella fase di progettazione di un nuovo trattamento di dati informatizzato. L’informatico forense, in sinergia con gli esperti legali, è in grado di dare i giusti consigli per una corretta implementazione e gestione del nuovo sistema, conoscendo bene le vulnerabilità che potrebbero generarsi nel breve, medio e lungo periodo.

 

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards