Aspiranti James Bond: aperte le selezioni per agenti segreti


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Aspiranti James Bond: aperte le selezioni per agenti segreti
L’Intelligence italiana assume nuovo personale ed è alla ricerca di nuove leve nelle Università italiane.


E’ notizia di qualche giorno fa che l’Intelligence italiana è in cerca di nuove leve, notizia arrivata dal sottosegretario con delega ai Servizi Marco Minniti che dichiarava la selezione di giovani, studenti, da adoperare per analisi e operazioni di altissimo livello, soprattutto nel campo della cyber sicurezza. La ricerca di personale infatti si sta svolgendo nelle Università italiane.

Impossibile non trapelasse nulla, visto che qualche giorno fa i vertici dei Servizi Segreti sono stati sorpresi nell’aggirarsi alla Bicocca di Milano. Online invece usciva il nuovo bando di assunzione, che segue quello del 2013 grazie al quale ben 100 persone sono entrate nell’organico dei Servizi Segreti.


Tuttavia non tutto è oro quello che luccica e per chi sogna avventure da brivido alla James Bond oppure intrighi agli alti livelli è lo stesso Minniti che avrebbe chiarito che per le attività operative l’Intelligence si servirebbe di canali più tradizionali, come esercito o forze di polizia, mentre il personale che si sta cercando risponde a requisiti di esperti in informatica.

Quindi spionaggio cybernetico. Tuttavia vengono vagliati anche profili quali quello in psicologia, analisi del comportamento e culture lontane, di cui lingua e usanze. Il mondo della rete è quindi quello in cui questi 007 dovranno muoversi e scovare minacce, poiché nel mondo fluido e veloce dell’era di internet vanno scovati segnali di pericolo per prevenire mosse da nemici invisibili e magari nemmeno sospettabili.

Se nel 2013 risposero in ottomila, anche ora ci si aspetta uno spropositato numero di richieste. Va però ricordato che l’abnegazione dovrà essere totale e non esiste il cartellino da timbrare o orari d’ufficio. Formazione permanente, mobilità, adattabilità ed intuito sono le richieste. Infatti si accede immediatamente ad un periodo di specializzazione in cui solo i più brillanti vengono poi mandati sul campo dopo ovviamente tutta una serie di controlli e test da superare anche di carattere fisico e psicologico.

Sul campo si inizia una doppia vita in cui apparentemente si è un cittadino normale ma poi si agisce sotto copertura. Il difficile è gestire la riservatezza sulla propria vera identità anche nei confronti di amici e famiglia. Quindi smessi gli abiti della normalità il campo d’azione è la ricerca, analisi, enigmi e tracce, pane per i propri denti degli agenti analisti speciali.

No perditempo quindi, per chi sotto i 40 anni possibilmente pensa di avere le caratteristiche e carte in regola per rispondere alla domanda di impiego. L’iter è contattare i Servizi Segreti oppure seguire la procedura online, ovviamente senza lasciare tracce e lo smoking non è richiesto.

 

di Katja Casagranda
© Riproduzione riservata

06 DICEMBRE 2016 - ROMA - Convegno

ISCRIVITIPROGRAMMADIVENTA PARTNERLOCATION
spacer


StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards