Le investigazioni private: guida operativa


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Le investigazioni private: guida operativa
Alberto Paoletti e Gianpaolo Luzzi portano a termine la seconda edizione del loro volume “Le investigazioni private. Guida operativa” edito da FAG, Milano.


Il titolo "Le investigazioni private" e il sottotitolo "Guida operativa" rendono perfettamente l’idea di ciò che è il libro: non solo un manuale, ma una vera e propria guida pratica alla professione.
Il primo capitolo si apre con la storia delle origini della figura professionale dell’investigatore, utile per i giovani che vogliono intraprendere tale percorso e che in questo libro trovano una panoramica a 360° sul mestiere del detective. Già dal secondo capitolo diventa centrale la questione della normativa che consente non solo un aperto dialogo con la quotidianità, ma serve anche per fare il punto della situazione, come poi nei capitoli successivi che trattano inoltre della formazione, della licenza e degli aggiornamenti.


Tutto ciò non concorre certo a farne un manuale per soli esperti, ma, come si evince fin dalle prime righe, anche un profano può dilettarsi nella lettura di questo volume dalla prosa scorrevole, dal linguaggio semplice, privo di inutili tecnicismi che, laddove necessari, vengono spiegati in modo conciso ed efficace.
Si apre così il mondo romanzato e talvolta misterioso delle investigazioni e il lettore comune può questa volta immergersi completamente nel libro che non presenta fantasticherie, non lascia spazio a dubbi e perplessità. Il mestiere del detective privato che è proposto dai film e dalle serie tv viene magistralmente smitizzato, poiché vengono svelate tutte le leggi che devono essere rispettate dai professionisti del settore, senza eccezioni.

Agatino Napoleone, Presidente Nazionale FEDERPOL (Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni, per le Informazioni e per la Sicurezza), scrive la presentazione del libro e afferma: “Gli autori di questo testo hanno concentrato con abilità e saggezza quella che possiamo definire una professione da amatori”.

Seguendo ciò che scrive il Dottor Napoleone, sono di particolare rilevanza i capitoli 5 e 6 del volume, in quanto “necessari a fare comprendere al privato cittadino quanto l’investigazione privata può contribuire alla tutela dei propri diritti ed interessi.”
Forse è proprio questa la chiave di lettura che può contribuire ad apportare un giusto riconoscimento della dignità professionale di investigatore.
Tale è l’obiettivo di FEDERPOL che, per questo scopo, ha partecipato negli anni costantemente ai tavoli tecnici presso gli Enti competenti e ha saputo mantenere vitali i contatti con le Università, le Associazioni del Comparto Sicurezza, gli Enti Pubblici e Privati. Il carattere sociale dell’investigatore non va mai dimenticato, così come ci insegnano Paoletti e Luzzi.

A cura di Karen Giacomello
© Riproduzione riservata


StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards