Sicurezza informatica, c’è l’accordo sul Cybersecurity Act


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Sicurezza informatica, c’è l’accordo sul Cybersecurity Act

Il Parlamento, la Commissione e il Consiglio Ue hanno approvato il nuovo Regolamento sulla sicurezza informatica nei Paesi dell’Unione europea


Nei giorni scorsi è arrivato l’accordo da parte di Parlamento, Commissione e Consiglio Ue sul Cybersecurity Act, il documento normativo a sostegno delle azioni dei Paesi dell’Unione europea contro le minacce informatiche. Con il Cybersecurity Act si istituisce “un quadro comune per la certificazione della cyber sicurezza dei prodotti Itc e dei servizi digitali nei Paesi Ue”, si legge in una nota di Bruxelles. Inoltre, il nuovo Regolamento sulla sicurezza informatica rafforza il potere di Enisa (l’Agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione), che fino ad ora era deputata ad “assistere gli Stati dell’Ue e le istituzioni europee nell’elaborazione delle politiche in materia di sicurezza delle reti e dei sistemi informativi e a rafforzare la propria capacità di prevenire, rilevare e reagire agli incidenti informatici”.

Attraverso il Cybersecurity Act, Enisa potrà quindi contare su un mandato permanente (che sostituisce l’attuale con scadenza nel 2020) e una maggiore dotazione di risorse per consentire all’agenzia di raggiungere i suoi obiettivi. Enisa inoltre costituirà un centro indipendente per la promozione e la diffusione della cultura e della consapevolezza del rischio informatico. Da qui il duplice obiettivo del nuovo Regolamento europeo: da un lato aumentare la sicurezza cibernetica in ambito comunitario e dall’altro creare un mercato unico della cyber sicurezza (prodotti, servizi e processi), creando le condizioni per far crescere la fiducia degli utenti delle tecnologie digitali.


Proprio in termini di fiducia si è espresso Andrus Ansip, Vicepresidente e Commissario responsabile per il Mercato unico digitale: “La fiducia e la sicurezza sono fondamentali per il corretto funzionamento del nostro mercato unico digitale”.Consolidare la cyber sicurezza dell’Europa e accrescere la fiducia dei cittadini e delle imprese nella società digitale” ha dichiarato Mariya Gabriel, Commissaria responsabile per l’Economia e la società digitali “è una priorità assoluta dell’Unione europea”.

Infine, il Cybersecurity Act garantirà alle piccole e medie imprese un notevole risparmio economico, in quanto unico referente per l’Unione europea per le certificazioni sulla sicucurezza informatica. Secondo l’iter, il nuovo Regolamento dovrà essere ora approvato da Parlamento europeo e dal Consiglio Ue e successivamente verrà pubblicato nella Gazzetta ufficiale, prima di entrare in vigore.

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards