Sicurezza: cosa fa e come si diventa Guardia Giurata
Quali sono le mansioni e i requisiti per diventare Guardia Particolare Giurata A fronte dei numerosi tagli alle Forze dell’Ordine e dell’insicurezza percepita dai cittadini, il ruolo di Guardia Giurata è molto richiesto, tanto che quando non ci pensano direttamente le autorità sono i cittadini a richiederne il servizio, come è accaduto di recente in alcune città italiane. Le guardie giurate hanno infatti il compito di prevenire o reprimere eventuali reati (quali furti, rapine, atti vandalici, ect…) e di richiedere l’intervento della polizia. In sintesi, il compito delle gpg è quello di integrare il servizio di sicurezza pubblico per garantire l’incolumità dei cittadini. Nello specifico, una Guardia Giurata si occupa di: presidiare luoghi pubblici o privati, effettuare ronde notturne (o diurne) in aree specifiche, trasportare valori/preziosi da un luogo all’altro, controllare a distanza i sistemi di videosorveglianza privati. Allo scopo di assolvere tali mansioni le guardie giurate vengono ingaggiate dagli istituti di vigilanza, per la maggior parte dei casi, o direttamente da enti privati (quali banche, attività commerciali, etc…). Per diventare Guardia Giurata non sono richiesti requisiti particolari. Di fatto, occorre essere cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Ue, non aver riportato condanne, avere un’ottima condotta politica e morale Read more.

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato




Cyber security, cosa sono e come funzionano gli IDS
Gli IDS sono strumenti per la sicurezza informatica delle aziende, in grado di rilevare anche i cyber attacchi più sofisticati IDS (Intrusion Detection System) è uno dei sistemi di protezione informatica più utilizzato dalla aziende, in grado di monitorare di continuo la sicurezza della Rete e dei computer allo scopo di individuare in anticipo eventuali cyber attacchi. In particolare, gli IDS si rivelano molto efficaci per quei virus che mirano a persistere il più a lungo possibile all’interno dei sistemi violati. È il caso ad esempio degli APT (Advanced Persistent Threat), ovvero degli attacchi informatici di alto livello che utilizzano tecniche di hacking molto sofisticate. In sostanza, gli IDS sono composti da dei sensori (o sonde) posizionati nei punti critici della Rete allo scopo di rilevare possibili intrusioni. I sensori raccolgono le informazioni e le comunicano ad un server che solitamente si appoggia ad un database nel quale si trovano le regole per individuare le anomalie. Il database è spesso in cloud presso il fornitore del servizio IDS e gestito da un operatore. I sensori vengono di norma posizionati nei router o nei gateway, nei punti più esposti della Rete e dove si trovano dati sensibili, quali server interni e Read more.

Vigilanza privata, il Sottosegretario Molteni incontra le associazioni di settore
Il 23 gennaio scorso l’On. Molteni ha incontrato i rappresentanti delle imprese della vigilanza privata per discutere delle principali problematiche che affannano il comparto Come promesso, l’incontro c’è stato. Mercoledì 23 gennaio il Sottosegretario al Ministero dell’Interno, l’On. Nicola Molteni, ha incontrato i rappresentanti delle associazioni delle imprese della vigilanza privata. L’incontro è stato un’occasione di confronto sui temi caldi Read more.
Sicurezza informatica, c’è l’accordo sul Cybersecurity Act
Il Parlamento, la Commissione e il Consiglio Ue hanno approvato il nuovo Regolamento sulla sicurezza informatica nei Paesi dell’Unione europea Nei giorni scorsi è arrivato l’accordo da parte di Parlamento, Commissione e Consiglio Ue sul Cybersecurity Act, il documento normativo a sostegno delle azioni dei Paesi dell’Unione europea contro le minacce informatiche. Con il Cybersecurity Act si istituisce “un quadro Read more.

stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video di Vigilanza e sicurezza

Notizie in prima pagina di Vigilanza e sicurezza

Vigilanza privata, gli assalti ai portavalori fanno paura
Nelle prime settimane di gennaio due assalti a blindati hanno scosso il comparto della vigilanza privata: FederSicurezza incontrerà i rappresentanti del Ministero dell’Interno Il 2019 è iniziato all’insegna degli assalti ai portavalori, con tanto di furgoni incendiati, kalashnikov e ruspe. È quanto accaduto nelle prime settimane di gennaio: due episodi gravissimi che hanno scosso il comparto della vigilanza privata. Il Read more.
Sicurezza urbana, pubblicata la nuova prassi di riferimento UNI
Il 29 ottobre scorso è stata pubblicata la prassi di riferimento UNI/PdR 48:2018 in ambito di pianificazione, progettazione e gestione della sicurezza urbana In data 29 ottobre 2018, UNI ha pubblicato la prassi di riferimento UNI/PdR 48:2018, intitolata “Sicurezza urbana - Quadro normativo, terminologia e modelli applicativi per pianificare, progettare, realizzare e gestire soluzioni di sicurezza urbana”. Il documento, nato Read more.
Vigilanza privata, i cittadini italiani si pagano le guardie giurate
Quando non ci pensano le amministrazioni comunali, sono i cittadini ad organizzarsi e a pagarsi le spese del servizio di vigilanza per proteggere i propri luoghi di residenza e di lavoro In Italia, da un po’ di tempo, sta prendendo piede il fenomeno della vigilanza privata “fai da te”: i cittadini si organizzano autonomamente e si pagano le guardie giurate Read more.
Expo Sicurezza e Smart Building 2019
Comincia il conto alla rovescia: tra poco meno di un anno sicurezza e Smart Building Expo tornano a Fiera Milano tra innovazione, formazione e una rinnovata sinergia tra le due proposte. Manca poco meno di un anno alla prossima edizione di SICUREZZA, in programma dal 13 al 15 novembre 2019 a Fiera Milano. La manifestazione, leader in Italia nei settori Read more.

stopsecret eventi seminari workshot serate awards

Archivio notizie di Vigilanza e sicurezza