StopSecret



Sicurezza, speranza per il futuro: incontro tra AISS, Federpol, FederSicurezza e Molteni
Le tre principali associazioni di categoria del comparto della sicurezza privata sono state ricevute ieri, presso il Viminale, dal Sottosegretario all’Interno Nicola Molteni. Un incontro che nasce dal “pretesto” della recente Circolare ministeriale del 18 luglio scorso, che modifica la ben nota Circolare Gabrielli, ma con l’auspicio, più a lungo termine, di avviare un tavolo tecnico permanente tra le parti. Franco Cecconi, Presidente di AISS, nel ricordare come già lo scorso anno la Circolare in questione sia stata oggetto di specifici chiarimenti - sia pur non pienamente “recepiti” dall’utenza - in merito alla corretta distinzione tra steward e addetti ai servizi di controllo ex Dm 269/2010, ha sottolineato come anche la nuova Circolare, facendo riferimento ad “operatori di sicurezza” intesi come volontari, protezione civile ed ex appartenenti alle forze dell’ordine, non faccia altro che rincarare la confusione che regna sovrana intorno ai concetti di safety e security in Italia, aggravando una già delicata situazione di mancato rispetto delle competenze e della professionalità degli operatori del settore della sicurezza privata. Una commistione che rappresenta un danno non solo economico per le aziende autorizzate ex art. 134, ma anche un rischio per la sicurezza e l’incolumità pubblica, oltre a prestarsi a scelte Read more.

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato




Manifestazioni e security: prove d’insicurezza volontaria
Fa discutere e preoccupa la circolare del Viminale che esclude dalla sicurezza in occasione di eventi gli operatori professionali, in favore delle libere associazioni di volontariato. Non abbiamo niente contro il volontariato. Anzi. I volontari costituiscono una struttura portante del sistema-Italia. Fanno, spesso, ciò che lo Stato non fa. Arrivano, sovente, dove la mano pubblica non riesce a giungere. E ancora più di frequente si affianca con abnegazione, senso del dovere, infaticabile impegno, alle autorità e alle strutture precostituite, negli interventi a sostegno di persone e cose colpite da disastri naturali o di origine umana. Di più: i volontari sono una bandiera del “grande cuore” italiano in tutto il mondo. Medici, infermieri, alpini, scout, associazioni no-profit e ONG (ebbene sì, anche se oggi non vanno di moda…), Dame di San Vincenzo e Cavalieri di Malta. Le mille facce del volontariato italiano rappresentano da sempre una grande eccellenza, variegata e spesso silenziosa ma operosa, efficace, presente. Quando i volontari servono, servono. Ma quando non servono, quando esistono già professionisti addestrati e attrezzati per svolgere al meglio determinati compiti, quando non c’è emergenza, ma occorre “solo” regolare con intelligenza, chiarezza, efficienza materie e situazioni di normale amministrazione, allora il ricorso “istituzionale” al Read more.

Estate sicura, spiagge e locali notturni controllati dai vigilantes
Anche nel 2018 i Comuni delle più note località balneari si sono affidate alla vigilanza privata per garantire ai cittadini e ai vacanzieri un’estate all’insegna della sicurezza Come per l’estate scorsa, anche nel 2018, i Comuni noti per essere meta privilegiata per le vacanze estive si sono attrezzati per garantire ai propri cittadini e ai turisti un’estate sicura. A fianco Read more.
Vigilanza privata frenata dalla burocrazia
Il comparto della sicurezza privata lancia un appello al Governo: la burocrazia rischia di lasciare a piedi i lavoratori Il settore della vigilanza privata protesta per gli inutili e dispendiosi passaggi burocratici che rischiano mi mettere sulla strada i lavoratori. È quanto è stato discusso nei giorni scorsi in un incontro tenutosi a Roma tra le organizzazioni sindacali e datoriali Read more.

stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video di Vigilanza e sicurezza

Notizie in prima pagina di Vigilanza e sicurezza

Diminuiscono i reati, ma cresce la paura: FederSicurezza richiama l’attenzione sulla sicurezza privata
Diminuisce il numero dei reati (-10,2% rispetto al 2016), ma il 31,9 % degli italiani ha paura. A fronte dell’aumento della percezione del rischio, crescono anche le licenze il per porto d’armi. Il 39% della popolazione è favorevole all’introduzione di “criteri meno rigidi per il possesso di un’arma da fuoco per la sicurezza personale”. I più favorevoli sono per il Read more.
Federpol: ricorreremo al TAR contro la direttiva sugli eventi pubblici in materia di safety e security
Le nuove linee guida introdotte dal Ministero dell’Interno escludono gli operatori di sicurezza privata ed affidano al Comune le valutazioni sulle criticità e vulnerabilità dell’evento. Lo scorso 18 luglio 2018, il Ministero dell’Interno ha diramato una nuova direttiva che modifica la precedente Circolare Gabrielli del 2017 in termini di safety e security da adottare per gli eventi pubblici. Nel farlo Read more.
Sicurezza urbana: no agli steward, sì alle guardie giurate
Anvip è intervenuta sul caso di Udine definendo “rischiosa” l’iniziativa di affidare agli steward il compito di garantire la sicurezza cittadina. Meglio le guardie giurate. Con una nota ufficiale, il presidente di Anvip, l’Associazione nazionale istituti di vigilanza privata, Claudio Moro è intervenuto sul caso di Udine, definendo “rischioso” l’utilizzo degli steward per tutelare la sicurezza urbana. A questo scopo, Read more.
Vigilanza privata: Nord e Sud sbilanciati
Le differenze tra Nord e Sud Italia per il comparto della vigilanza privata sono evidenti: le parole di Giuseppe Alviti “A Napoli, Caserta e nel resto della Campania dormono. Ecco come sono viste le guardie giurate tra Nord e Sud. Scovate le differenze!” ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Nazionale GpG, Giuseppe Alviti, a commento del rinnovo del protocollo d’intesa “Mille Read more.

stopsecret eventi seminari workshot serate awards

Archivio notizie di Vigilanza e sicurezza