Da alcuni anni gli italiani si organizzano e autofinanziano per la sicurezza di quartieri e zone commerciali, oltre alla sorveglianza di condomini e abitazioni private La difficoltà da parte delle Istituzioni di garantire la sicurezza nelle aree urbane ha portato gli italiani a correre ai ripari, finanziando di tasca propria un servizio di vigilanza privata. Questo è successo soprattutto nei grossi centri urbani del Paese e nello specifico in quelle zone, del centro storico come delle periferie, abbandonate a se stesse. Sono in molti i cittadini che hanno lamentato una condizione di degrado nei quartieri dove vivono o hanno un negozio. Alcune zone sono frequentate regolarmente piccole gang, teppisti e senzatetto, dove scene di spaccio e furti sono all’ordine del giorno. Senza attendere altro tempo, gli abitanti delle aree interessate si sono uniti e hanno deciso di finanziare di tasca propria un servizio di vigilanza privata, con compiti di piantonamento e ronda diurna e notturna per allontanare i malintenzionati. Questa tipo di servizio vale anche per i condomini e le abitazioni private di alcuni quartieri presi di mira dai ladri. Laddove l’attività di portierato non è in grado di garantire l’incolumità di beni e persone, la vigilanza privata armata è ...leggi tutto

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato




Riprendono le trattative per il rinnovo contrattuale di categoria: sul tavolo, la definizione della sfera applicativa del nuovo CCNL, la classificazione del personale e il salario d’ingresso Nel mondo della vigilanza privata e dei servizi fiduciari si torna a parlare del rinnovo del contratto nazionale di lavoro. Nei giorni scorsi infatti si sono riuniti i rappresentanti delle sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil e le associazioni datoriali per tornare a discutere di una questione che affanna dal 2015, data di scadenza del vecchio CCNL, circa 70 mila lavoratori e le loro famiglie. In merito all’incontro è stato raggiunto un accordo di massima sulla definizione delle attività che rientrano nella sfera d’applicazione del nuovo contratto. Nello specifico, vi fanno parte i servizi di vigilanza privata armata e i servizi di sicurezza (nuova denominazione dei servizi fiduciari) che comprendono le attività di stewarding e i servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo nei luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi. Il settore delle investigazioni private e dei servizi anti-pirateria a bordo delle navi battenti bandiera italiana non rientrano invece nella sfera applicativa del nuovo CCNL. Sul tavolo di lavoro sono state esposte anche le questioni riguardanti la classificazione ...leggi tutto

Un italiano su due considera non sicure le informazioni memorizzate sui propri dispositivi digitali. Un intervistato su due (48%) le considera non al sicuro, una percezione negativa maggiormente radicata al Sud e tra coloro che si affidano al web per ragioni di lavoro. Il quadro muta radicalmente quando si parla di acquisti online, che invece vengono ritenuti sicuri dal 68%
I nuovi appuntamenti di StopSecret Magazine TV Eventi per conoscere strategie e punti di vista dei più importanti manager e professionisti. La pandemia è stata un out-out per molte realtà: fermarsi o cambiare? Noi di StopSecret abbiamo il brivido dell’innovazione che ci pulsa nelle vene e la comunicazione nel cuore. Per questo e per i nostri partner abbiamo ideato una

stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video di Vigilanza e sicurezza

Notizie in prima pagina di Vigilanza e sicurezza

La crisi sanitaria ha comportato un aumento degli attacchi informatici, evidenziando la necessità per le aziende di dotarsi di un sistema di cybersecurity efficacie ed efficiente Si prospettano nuove opportunità all’orizzonte per il settore della cybersecurity. L’emergenza sanitaria che ha costretto in casa milioni e milioni di persone ha avuto i suoi effetti anche sulla sicurezza informatica. Le persone hanno
Il Governo attua il distanziamento sociale con il mondo dell’event industry: le linee guida approvate dalla conferenza Stato Regioni per locali di intrattenimento, sale da ballo e discoteche. ’’Inaccettabili e irricevibili’’. Le imprese del settore intrattenimento  - che pesa per oltre 4 miliardi all’anno di fatturato - definiscono così, nel metodo e nel merito, le decisioni assunte dal governo su
Probabilmente le Guardie Civiche non ci “guarderanno”. Sembra che nessun volenteroso dilettante rischierà le proprie e le altrui ossa impartendo ordini poco autorevoli a cittadini già stressati e irritabili, causa mesi di lockdown e incertezza sulla ripresa futura. Pare che nessun improvvisato sceriffo senza stella scioglierà assembramenti e misurerà distanze tra un tavolo e l’altro, tra uno spritz e un
Il nuovo modo di vivere spazi pubblici, luoghi di lavoro, trasporti imposto dall’attuale emergenza sanitaria amplia gli ambiti di applicazione delle tecnologie per la security e rende sempre più importante il dialogo tra tutte le realtà del settore. Sicurezza 2021 sarà piattaforma di innovazione per mantenere attivo il confronto in un  mondo che cambia. In un momento delicato, in cui

stopsecret eventi seminari workshot serate awards

Archivio notizie di Vigilanza e sicurezza