Cyber-security, Google lancia Chronicle


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Cyber-security, Google lancia Chronicle

Nei giorni scorsi il colosso californiano ha presentato Chronicle, la nuova società specializzata nella lotta al cyber-crime


1496245006349 banner fiera del credito 2018.jpg
Google ha presentato nei giorni scorsi la sua nuova creatura, Chronicle, società specializzata in cyber-security, nata con l’obiettivo di aiutare le aziende nella lotta al cyber-crime sfruttando tecnologie di intelligenza artificiale e avanzati strumenti di analisi delle minacce online.

Chronicle nasce come costola di Google X, il laboratorio di Alphabet (la holding a cui fa capo il colosso californiano) dedicato alla ricerca e allo sviluppo di progetti sperimentali. Il nuovo strumento per la sicurezza informatica si compone principalmente di due parti: una piattaforma di intelligence e di analisi che agevoli alle imprese il compito di gestire i dati sulla sicurezza, e VirusTotal, un servizio di segnalazione di programmi dannosi, ossia i malware, che Google ha acquisito sei anni fa. La nuova società mette a disposizione dei team aziendali di cyber-security capacità di storage a costi bassissimi, potenza di calcolo e piattaforme di analisi, machine learning e intelligenza artificiale. “Vogliamo decuplicare la velocità di risposta e l’efficacia dei team di sicurezza” ha fatto sapere Stephen Gillett, nuovo ceo di Chronicle in un post del suo blog su Medium “rendendo il loro lavoro più facile e rapido, e consentendo di sfruttare in modo più efficiente le risorse a disposizione per isolare e analizzare segnali di sicurezza che prima erano troppo difficili o costosi da controllare”.


Nelle aziende di grandi dimensioni il problema della sicurezza informatica molto spesso non viene gestito al meglio e gli attacchi che un’impresa subisce quotidianamente sono ormai un dato di fatto. A causa del poco tempo a disposizione o semplicemente dell’enorme mole di dati da analizzare, tante minacce per la security aziendale vengono trascurate. Chronicle mira a semplificare e velocizzare il lavoro dei team e ad affrontare gli attacchi informatici in modo tempestivo. “Ogni giorno migliaia di indizi su attività di hacking non vengono notati e finiscono per essere cancellati” ha spiegato Gillett. “In una grande azienda, i sistemi IT possono generare giornalmente decine di migliaia di avvisi di sicurezza. I team possono usare dei filtri per ridurli a qualche migliaio da verificare più a fondo, ma è già molto se riescono ad indagare meglio su qualche centinaio di casi. Inoltre, l’indagine spesso non può svolgersi al meglio, perché ci sarebbe bisogno di controllare i dati dei giorni precedenti, che purtroppo sono stati cancellati per problemi di budget sullo storage”.

Al di là della presentazione ufficiale, avvenuta nei giorni scorsi, Chronicle è attiva da circa due anni all’interno di Google X. Stephen Gillett ha spiegato che la società sta già collaborando con un certo numero di aziende della Fortune 500 per testare al meglio il nuovo strumento di lavoro.

A cura della redazione
© Riproduzione riservata

1510397256808 credit management collection awards.jpgL’INIZIATIVA        CANDIDATI/VOTA        SPONSORSHIP        PARTECIPA


StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards