Cyber security: una priorità per la nuova strategia Ue


a cura di Redazione
segreteria di redazione

A fine luglio la Commissione europea ha presentato la Strategia per la Sicurezza 2020/25: il piano prevede un rafforzamento delle misure di contrasto alla criminalità informatica


La strategia per la sicurezza dell’Unione europea è focalizzata sulla cyber security, anche a fronte di un aumento notevole e progressivo delle minacce provenienti dal web. Le iniziative da prendere trovano forma nella nuova Strategia per la Sicurezza 2020/25 presentata dalla Commissione europea a fine luglio. I punti salienti del documento riguardano la difesa delle infrastrutture critiche, una maggiore cooperazione tra le organizzazioni europee ed internazionali, la lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata, innovazione e formazione.

Come si è potuto constatare anche durante il lock down i pericoli provenienti dalla Rete sono aumentati in modo esponenziale. Gli obiettivi preferiti dai criminali informatici sono i servizi essenziali, come ad esempio il settore sanitario, finanziario e delle telecomunicazioni. La difesa delle infrastrutture critiche rappresenta una priorità per la Commissione europea. Per farlo serve una maggiore cooperazione tra le organizzazioni, al fine di prevenire e contrastare le cyber minacce. In quest’ottica, è stata paventata l’ipotesi di istituire una Joint Cyber Unit, che funzioni da centro di coordinamento tra le organizzazioni europee in ambito informatico. In secondo luogo, si prospetta la creazione di nuovi strumenti di prevenzione e difesa, quale ad esempio un sistema di allerta rapida per la diffusione di informazioni nel momento in cui viene perpetrato un crimine informatico.

Negli ultimi anni internet, ma nello specifico il dark web, è diventato la sede di traffici illeciti, come la compravendita di armi e droga e una zona franca per criminali e terroristi internazionali. Tra le priorità della nuova strategia c’è la lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata che sta trasferendo gran parte del suo business online. Anche in questo caso l’Ue richiama a una maggiore cooperazione tra gli organismi internazionali, quali Europol e Interpol, e tra i paesi extra europei.

Infine, la Commissione ha sottolineato l’importanza della security by design in fase di prevenzione e contrasto al cyber crime e la possibilità di costituire uno European Innovation hub for internal security, allo scopo di delineare soluzioni comuni per rispondere in modo uniforme alle cyber minacce. L’ultimo aspetto riguarda la formazione, con tutta una serie di iniziative volte ad aumentare il numero dei professionisti specializzati in ambito IT, nonché la consapevolezza delle stesse aziende in materia


StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards