Protocollo d’intesa per l’innalzamento dei livelli di sicurezza nelle discoteche


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Il 20 Dicembre 2019 è stato firmato il primo Protocollo Regionale per l’innalzamento del livello di sicurezza nelle discoteche. Italdetectives ha contribuito al testo finale grazie ad alcune osservazioni in fase di lavorazione.


A Firenze, a poco più di un anno dai tragici fatti di Corinaldo, alla presenza del Capo della Polizia, è stato firmato il primo Protocollo su Scala Regionale per l’innalzamento dei livelli di Sicurezza nelle Discoteche, ed in tutti i locali di Pubblico Spettacolo. Le Osservazioni fatte da Italdetectives in fase di lavorazione sono state ritenute un valido contributo e sono state inserite nel testo finale.

Sono fondamentali per innalzare i livelli di sicurezza:

1) le indicazioni sul numero minimo di personale addetto ai servizi di controllo autorizzato, (legge N°94 del 2009) in base alla capienza del Locale;

2) L’impegno da parte delle Prefetture ed Anci Toscana ad inserire tale indicazione nel parere propedeutico al rilascio della Licenza ex art.80 del T.U.L.P.S. per il pubblico spettacolo.

3) L’impegno da parte della Regione Toscana a modificare la scheda del Percorso formativo della “Formazione Obbligatoria dell’Addetto ai servizi di Controllo” incrementando la durata del corso: attualmente i locali, si trovano a dovere integrare la formazione dei loro addetti con corsi di BLS e BLSD per l’utilizzo del defibrillatore, corsi antincendio rischio elevato, Pat Down per utilizzo del Metal detector, per sopperire alle richieste della clientela e per ottemperare le indicazioni dei Piani di Sicurezza.

Revisionando il percorso formativo, semplicemente integrando le ore del corso obbligatorio, questi requisiti potrebbero già essere in possesso dell’operatore. Infine, anche se i risultati si otterranno su lungo termine, è importantissimo per un investimento sul futuro, il coinvolgimento dell’ufficio scolastico regionale: l’educazione dei nostri figli ad avere comportamenti utili per la loro sicurezza, e per quella dei loro amici. Illustrare loro, promuovendo iniziative nelle scuole, buone prassi per vivere i locali ed i concerti in piena tranquillità, insegnarli quali sono le figure di riferimento a cui chiedere assistenza, renderli consapevoli se una struttura è sicura, è, oltre che doveroso, utile per gli addetti ai lavori per creare con il tempo degli avventori consapevoli e collaborativi in caso di emergenza, ottenendo una compartecipazione alla sicurezza dei locali stessi, in linea con quella politica di sicurezza compartecipata che rende veramente sicura una comunità intera.

Italdetectives Association ha dato il suo contributo anche in rappresentanza degli istituti investigavi che fra le loro attività forniscono anche personale autorizzato ai Servizi di controllo, c’è stata totale condivisione delle istanze prima illustrate da parte di tutte le Istituzioni Regionali (Prefetture, Capo della Polizia, Regione Toscana, Anci Toscana, Direzione regionale dei VV.FF, Ufficio Scolastico Regionale); questa condizione dovrebbe favorire linearità e uniformità di applicazione delle indicazioni del protocollo su tutto il territorio Regionale facilitando il lavoro a tutti gli operatori del settore.

L’auspicio di Italdetectives è che questo protocollo così largamente condiviso, sia replicato anche in altre regioni, o nella migliore delle Ipotesi sia di ispirazione per veri e propri provvedimenti legislativi.

Clicca qui per leggere il Protocollo Regionale per l’innalzamento della sicurezza nelle discoteche

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards