Sicurezza 2019: l’evoluzione del settore è qui


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Sicurezza 2019: l’evoluzione del settore è qui

Entra ufficialmente nel vivo l’attesa per Sicurezza 2019, appuntamento di riferimento per gli operatori in Italia e uno degli eventi più importanti nel panorama europeo dedicato a security e fire.

echo adrotate_group(48);

La manifestazione, dal 13 al 15 novembre a Fiera Milano – Rho, si prepara ad accogliere i professionisti italiani e internazionali in visita in un momento particolarmente positivo per il mercato: secondo gli ultimi dati disponibili, infatti, nel 2018, in Italia, il comparto Sicurezza e Automazione edifici ha confermato una crescita del fatturato totale (+6,8 per cento a valori correnti) e anche le esportazioni di tecnologie per la Sicurezza e Automazione edifici hanno mostrato un profilo dinamico, crescendo del +9,2 per cento (Fonte: ANIE Sicurezza).

In questo contesto, Sicurezza si conferma ancora una volta un momento imprescindibile per il business di operatori e aziende che intendono cogliere le spinte positive del mercato.
Come suggeriscono i trend dell’ultimo anno, infatti, comparti come l’Antincendio hanno beneficiato della crescita della domanda da parte degli utenti finali insieme ai sistemi di evacuazione audio. Grazie all’innovazione tecnologica e alla crescente digitalizzazione, integrazione e convergenza tra sistemi continuano a rappresentare uno dei driver principali per la crescita della Security. Infine, anche Il segmento della Videosorveglianza ha mantenuto un profilo dinamico.

echo adrotate_group(49);

Per questo a Sicurezza, tra tutti i comparti presenti in mostra, troverà ancora più spazio l’antincendio con alcune delle realtà più interessanti del settore, mentre si conferma la forte attenzione alle innovazioni in tutti gli ambiti della security, dalla videosorveglianza al controllo accessi, passando per le proposte più avanzate dell’antintrusione e della sicurezza passiva, senza dimenticare i droni come strumento di monitoraggio e soccorso.
Ulteriore punto di forza di questa edizione, la contemporaneità con Smart Building Expo, l’evento dedicato alle tecnologie digitali per edificio in rete e smart city, che si terrà negli stessi giorni di Sicurezza e si potrà visitare con un unico titolo di ingresso.

L’ottica con cui si guarda alle tecnologie per la sicurezza è sempre più legata agli ambiti di applicazione: non esistono oggi, infatti, prodotti o soluzioni che non siano progettati in relazione a un contesto specifico in cui sono in grado di offrire le migliori performance. Dalla vita quotidiana nei centri abitati alle situazioni straordinarie come i grandi eventi, dagli uffici ai punti vendita, fino al mondo sfuggente, ma sempre più presente, della sicurezza del dato, i contesti applicativi sfidano le aziende a creare soluzioni avanzate e versatili, sempre più integrabili grazie alla spinta data dalla digitalizzazione.

Così, anche a Sicurezza non mancheranno i contesti di riferimento più comuni, ma anche interessanti case history fuori dall’ordinario: le aziende potranno condividere esperienze di successo con operatori interessati a ogni ambito specifico di intervento e i professionisti in visita avranno l’opportunità di comprendere al meglio l’evoluzione tecnologica in atto, scoprendo soluzioni adatte a ogni loro esigenza.
Le normative entrate in vigore negli ultimi anni hanno reso necessarie per i Comuni e le realtà organizzatrici di eventi in luoghi pubblici, dotazioni complesse per controllare gli accessi, contare le presenze, monitorare costantemente le persone che affollano lo spazio dove si svolge un evento per intervenire nel caso di evacuazioni o prevenire possibili incendi.
La responsabilità diretta degli organizzatori rende gli enti pubblici o quanti possano decidere di realizzare un grande evento i primi interessati a poter disporre di tecnologie in grado monitorare con rapidità e precisione le persone e i luoghi in cui viene realizzato. A Sicurezza, i Comuni e gli organizzatori di eventi troveranno soluzioni specifiche per le proprie esigenze, come videocamere intelligenti in grado di individuare in autonomia anomalie nel movimento delle persone, sistemi per il monitoraggio dei varchi e contapersone, sistemi per la prevenzione e lo spegnimento incendi e potranno trarre vantaggio dall’esperienza diretta di aziende che si sono già occupate con successo del complesso mondo dei grandi eventi.

Grandi e piccoli centri abitati sono al centro di una profonda rivoluzione tecnologica: il controllo degli accessi, il monitoraggio delle targhe in entrata in aree ZTL o in zone particolari sono ormai affidati a sistemi elettronici sempre più sofisticati e intelligenti, che affiancano le forze dell’ordine e la Polizia locale. Accanto al controllo del traffico e alla gestione dei parcheggi e degli accessi, gli investimenti dei comuni di ogni dimensione in tecnologie per la sicurezza si stanno muovendo sempre più anche nell’ottica della tutela e del monitoraggio dei beni architettonici e dei luoghi rilevanti dal punto di vista culturale, compresi oasi e parchi naturali.
Le reti di sicurezza cittadine sono, dunque, sempre più fitte, e molto spesso vengono integrate dalle tecnologie installate da privati. In questo contesto, che cambia con discrezione il volto di paesi e città, essere aggiornati con le tecnologie oggi a disposizione diventa fondamentale per gli amministratori pubblici, i responsabili di polizia locale e tutti gli operatori della sicurezza che possono essere chiamati a progettare e installare sistemi in contesti urbani.
In città e fuori ci sono poi le reti di trasporto e i luoghi come stazioni e aeroporti, che si rivelano ambiti particolarmente delicati, che richiedono soluzioni dedicate.
Nell’ambito dell’evoluzione delle tecnologie per le città e la mobilità, si assiste poi a uno sviluppo articolato e sempre più integrato di soluzioni connesse che, oltre alla security, coinvolge differenti contesti: è il paradigma della smart city. Un approccio sempre più concreto a cui saranno dedicate anche molte delle soluzioni presentate a Smart Building Expo.

La casa è il luogo che per definizione deve proteggere chi la abita e deve essere protetto da rischi e intrusi. Le soluzioni oggi a disposizione sono sempre più evolute e garantiscono il monitoraggio e il controllo di ogni stanza ma anche delle zone esterne. Con estrema semplicità gli utenti possono tenere sott’occhio la propria abitazione anche da remoto, avvisare le forze dell’ordine in caso di anomalia ed essere sempre informati su ogni movimento e perfino su chi suona al loro citofono mentre sono assenti.
La facilità di installazione e la grande versatilità dei sistemi oggi sul mercato rende molto più semplice per privati o amministratori condominiali decidere per l’adozione di soluzioni sempre meno impattanti anche dal punto di vista estetico, grazie ad una attenzione sempre crescente al design di ogni prodotto.
Dal controllo accessi alla videosorveglianza, spesso integrata ad altre funzioni come la citofonia o il monitoraggio termico, queste tecnologie saranno presenti a Sicurezza grazie a un ampio numero di aziende che offrono soluzioni per il residenziale.
Inoltre, le nuove frontiere dell’edificio connesso, dalla progettazione al suo pieno funzionamento, che sono al centro di Smart Building Expo, offriranno un’ulteriore opportunità per guardare alle prospettive più evolute dell’automazione edifici.

Dalla linea di produzione all’ufficio, fino al cantiere, i luoghi di lavoro sono i contesti che maggiormente richiedono sistemi di sicurezza integrati, in grado di garantire il massimo dell’efficienza in ogni momento. Che si tratti di banche o di stabilimenti industriali, di grandi aziende o di piccole imprese, la richiesta è sempre di soluzioni tailor made, una sfida complessa per chi produce, progetta e installa sistemi di sicurezza.
Le soluzioni presenti sul mercato sono, così, sempre più numerose e offrono opportunità di customizzazione per ogni contesto aziendale.
A Sicurezza, security manager, security integrator e tutti i responsabili della sicurezza in azienda potranno scegliere tra le numerose proposte oggi disponibili, dalla videosorveglianza all’antincendio, oltre a un intero padiglione dedicato al controllo accessi e alla sicurezza passiva.

Che si tratti del centro commerciale più frequentato nella periferia cittadina, o di un piccolo negozio di prossimità, l’esigenza di proteggere la merce da furti – rilevando, ove necessario, l’accesso e i movimenti dei clienti – è fondamentale e spesso a questa attenzione si aggiunge quella di sorvegliare la merce in magazzino o durante le fasi di stoccaggio. Sistemi di videosorveglianza avanzati, in grado di controllare e valutare i movimenti delle persone nel punto vendita diventano importantissimi strumenti per la salvaguardia dei beni, ma costituiscono anche un servizio di sicurezza per i clienti, in grado di monitorare anche le azioni di scippatori o malintenzionati.
A questo si aggiunge la necessità di evitare il rischio di incendio, soprattutto in contesti in cui la merce e i materiali possono essere particolarmente esposti.
A Sicurezza saranno presenti numerose aziende che offrono soluzioni per il retail: tecnologie sempre più avanzate e discrete, per non disturbare l’esperienza d’acquisto e che al contempo possono rivelarsi anche utili strumenti di analisi del comportamento del cliente in negozio.

La piena entrata in vigore del GDPR rende ormai indispensabili strumenti per la protezione del dato in ogni ambito. La cyber security entra anche nel mondo della sicurezza perché telecamere intelligenti e sistemi di controllo accessi rappresentano ormai potenti elaboratori di dati che sempre più spesso vengono trasmessi con tecnologia wireless e immagazzinati in cloud per il tempo necessario alla loro elaborazione. Essere in grado di garantire che i dati acquisiti dalle tecnologie di sicurezza di ultima generazione siano al sicuro da cybercriminali rappresenta la sfida più delicata per le aziende del settore, ma anche e soprattutto per gli installatori, chiamati dal Regolamento Europeo sulla Privacy ad essere penalmente responsabili qualora nel sistema da loro installato si scoprissero fragilità o anomalie dal punto di vista della protezione dei dati.

Si tratta di un ambito particolarmente delicato e in parte ancora poco conosciuto, su cui i produttori si sono fortemente concentrati negli ultimi anni. A Sicurezza si troveranno risposte concrete sia grazie alle soluzioni in mostra, sia attraverso le occasioni di formazione per i professionisti ad ogni livello sui temi legati all’applicazione del GDPR e alla protezione dei dati e della privacy degli utenti.
Sicurezza ospiterà 200 top buyer internazionali dai mercati più interessati alle proposte in mostra, come l’Europa e il bacino del Mediterraneo, il Nord Africa, la Russia e repubbliche ex CSI, i Balcani, le repubbliche baltiche e il Medio Oriente.

I potenziali compratori stranieri, selezionati per provenienza e alta capacità di spesa, potranno usufruire di un’agenda programmata definita già prima dell’apertura della fiera e realizzata attraverso il programma My Matching di Fiera Milano, che consentirà loro di incontrare gli espositori, ottimizzando al massimo i tempi di visita e  facilitando l’avvio delle trattative di business.

Anche dal lato dell’offerta non mancheranno nomi interessanti nel panorama internazionale relativi a tutti i comparti presenti in manifestazione. Così le proposte in mostra saranno ancora più numerose ed esaustive e offriranno al visitatore professionale un’occasione unica per entrare in contatto con il meglio delle soluzioni più avanzate prodotte nel mondo.

echo adrotate_group(50);

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards