“Il confronto con i professionisti è necessario, oltre che bello” Angelo Zappalà componente della giuria degli Investigation & Forensic Awards.


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Nell’attesa del grande evento degli Investigation & Forensic Awards 2019, che si terrà il 21 novembre 2019 a Milano all’Hotel Melià, abbiamo ascoltato i pensieri dei giurati di questa 3° edizione del contest nazionale che premia le eccellenze del settore forense ed investigativo.


Per il terzo anno consecutivo si terranno, a Milano, gli Investigation & Forensic Awards, un momento speciale per tutti i professionisti del settore forense e investigativo che hanno voglia di mettersi in gioco e di sottoporre il proprio operato all’attento occhio dei giurati.

Sarà infatti una giuria, composta da professori universitari, esperti di settore, tecnici e professionisti, a valutare attentamente i profili dei candidati, scegliendo chi, tra loro, si merita un premio in una delle seguenti categorie: Eccellenza, Esperienza e Deontologia.


Però, gli Investigation & Forensic Awards, non sono solo una competizione: parteciparvi, infatti, significa tessere nuove relazioni e conoscenze, entrare in un luogo di scambio ed incontro aperto a tutti coloro che fanno parte di questo mondo.

Angelo Zappalà, psicologo, psicoterapeuta e criminologo clinico, sarà uno dei giurati con lo spinoso compito di scegliere i vincitori dell’edizione 2019. Gli abbiamo chiesto di lascare un commento riguardo a quest’iniziativa e di illustrarci quali saranno le qualità che premierà maggiormente.

Partecipo a questa edizione degli Investigation & Forensic Awards 2019 perché il confronto con i professionisti è necessario oltre che bello e poi a me piace e diverte imparare e condividere con gli altri la mia passione per le scienze forensi.

Le qualità più importanti che qualunque consulente tecnico, perito o consulente tecnico d’ufficio devono possedere sono: l’aderenza ai principi etici e deontologici; l’aggiornamento costante nel proprio settore di competenza; la capacità di esporre il dato scientifico nelle sue relazioni scritte o durante l’audizione orale nel processo; essere a conoscenza dei principali bias cognitivi che sono in agguato nei ragionamenti; essere a conoscenza degli elementi della statistica bayesiana così come del concetto di error rate, infine fondare i propri ragionamenti sulla letteratura scientifica empirica. Queste sono le qualità che contano e che valuto nei testimoni esperti.

Vuoi partecipare alla serata di gala e scoprire chi saranno i vincitori? Clicca qui per avere i biglietti.

Rivivi la serata degli Investigation & Forensic Awards 2018, clicca qui per il video ufficiale della scorsa edizione!

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards