StopSecret


Renzi, tornano i Carabinieri in Tribunale. FederSicurezza contraria


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Renzi, tornano i Carabinieri in Tribunale. FederSicurezza contraria
FederSicurezza: la sicurezza e’ il nostro mestiere, sulle navi mercantili come nei tribunali

Più attenzione per le forze dell’ordine italiane, con la prossima assunzione straordinaria di 2.500 tra carabinieri, polizia e guardia di finanza, e ritorno dei Carabinieri a garanzia della sicurezza nei Tribunali, “con tutto il rispetto”, da parte del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, “per le vigilanze private. Perché con la sicurezza non si scherza”.

“Ben venga che il premier Renzi si interessi anche al tema della sicurezza” commenta Luigi Gabriele, Presidente di FederSicurezza, Federazione del settore vigilanza e sicurezza privata. “Ci chiediamo però con quali risorse intenda farlo, specialmente in un contesto in cui anche la vigilanza privata “tradizionale” sembra essere diventata una spesa superflua per le tasche della committenza, che sempre in più occasioni ritiene di poter garantire un sufficiente livello di sicurezza tramite il ricorso a personale di portierato, disarmato e non formato. Non è un caso se negli ultimi anni il numero degli addetti ai servizi integrati ha superato i 100.000, doppiando le circa 47.000 guardie giurate attualmente in servizio”.

“Ci lascia perplessi anche che, nello stesso momento in cui ci si chiede di sostituire l’élite dei corpi militari in funzione di antipirateria a bordo delle navi mercantili, e di formarci e certificarci di conseguenza, non ci si ritenga invece più all’altezza di garantire la sicurezza nei Tribunali. Ricordiamo ancora una volta che la responsabilità di quanto accaduto a Milano, scaricata come sempre sull’anello debole della catena della sicurezza, non è certo scaturita dalla presunta incompetenza delle nostre guardie giurate”.

“Con la sicurezza, come dice Renzi, non si scherza, e bisogna intervenire in modo preciso. Non dimentichiamoci però che la sicurezza è anche il nostro di mestiere: ci auguriamo – conclude Gabriele – per questo che sia la volta buona anche per noi, e che si riesca finalmente ad intraprendere un percorso di confronto, concreto e serrato, sul ruolo e sul valore reale della vigilanza privata nel sistema di sicurezza del Paese”.

 

A cura di FederSicurezza


ISCRIVITI          PROGRAMMA          DIVENTA PARTNER          LOCATION

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards