Sicurezza 2019: scenari di innovazione, formazione certificata e best practice


a cura di Redazione
segreteria di redazione

Sicurezza 2019: scenari di innovazione, formazione certificata e best practice

Saranno numerose e di forte attualità le proposte tecnologiche e le opportunità formative che caratterizzeranno la manifestazione in programma a Fiera Milano dal 13 al 15 novembre prossimi.

echo adrotate_group(48);

Sicurezza 2019 – la manifestazione di Fiera Milano dedicata a security e antincendio in programma dal 13 al 15 novembre – sarà il palcoscenico per le tecnologie più evolute, ma anche un’occasione di confronto e formazione sulle principali sfide che il settore e i suoi professionisti sono chiamati ad affrontare.

Sempre più rappresentativa l’offerta in mostra, che permetterà di valutare le soluzioni più innovative: videosorveglianza, controllo accessi e antintrusione, ma anche, in crescita rispetto alle precedenti edizioni, un intero padiglione dedicato alle proposte di sicurezza passiva, che per la prima volta ospiterà un’area demo con prove di scasso per mettere alla prova le tecnologie di ultima generazione. L’antincendio conferma l’allargamento allo spegnimento e la cyber security, ormai trasversale a tutti i comparti, sarà presente con una iniziativa dedicata che permetterà di guardare alle nuove prospettive di sviluppo per il settore.

echo adrotate_group(49);

Intanto, grazie al contributo della rete di partner della manifestazione – Associazioni, Ordini professionali ed editori – si sta definendo anche la proposta formativa che animerà le tre giornate di fiera, varia per argomenti e ambiti di riferimento, ma accomunata da un’unica logica, che guarda all’innovazione, alla valorizzazione delle professioni e all’ampliamento dei contesti di applicazione.

Stimolato dalla continua innovazione e dalla spinta crescente all’integrazione, il comparto della security sta vivendo importanti cambiamenti.

Uno dei paradigmi emergenti in questi anni e destinato a cambiare in modo irreversibile il mercato è la digitalizzazione, che pone l’attenzione sulla cyber security, che sta assumendo un ruolo sempre più centrale rispetto alla valutazione del rischio in un mondo sempre più connesso.

Secondo il World Economic Forum Global Risks Report 2019 gli attacchi cyber sono nella top five dei rischi che si ritiene avranno maggiori impatti su economia e imprese nel prossimo futuro e sono il rischio tecnologico più temuto. Si stima inoltre che dal 2020 più del 25% degli attacchi informatici riguarderà dispositivi connessi e IoT. Che si tratti dunque di videosorveglianza, domotica, serrature elettroniche o complessi algoritmi di riconoscimento biometrico, ogni sistema di sicurezza, oggi sempre più smart e interconnesso, è, dunque, esposto al rischio di attacco informatico.

Per questo all’interno di Sicurezza troverà spazio per la prima volta un’area formativa e informativa dedicata alla Cyber Security: momenti di approfondimento finalizzati a illustrare i nuovi scenari si alterneranno a brevi incontri con esperti di settore che daranno la propria visione dei principali effetti sui diversi operatori.

Non mancherà il contributo di diverse realtà associative che sceglieranno Sicurezza come contesto nel quale confrontarsi su rischi e opportunità di questa nuova fase tecnologica.

Altro focus dedicato alle nuove tecnologie in rapido sviluppo sarà quello sui droni, che si stima rappresenteranno entro il 2020 un mercato da 100 miliardi di dollari (fonte Goldman Sachs). Ormai fondamentali anche nel mondo della sicurezza, gli APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto) richiedono, insieme alle competenze certificate necessarie per pilotarli, ulteriore preparazione per renderne sempre più sinergico l’utilizzo con altre tecnologie nei vari ambiti di intervento.

Per questo, seguendo l’evoluzione del mercato, Sicurezza Drone Expo torna nel padiglione 7: organizzata da Mediarkè raccoglierà aziende che forniscono droni, sistemi e servizi per le attività di security, intelligence, soccorso e protezione civile. Per testare la tecnologia sul campo, si conferma anche l’arena per le attività dimostrative di volo e un convegno che analizzerà le principali prospettive di utilizzo e diffusione dei droni.

Inoltre, una seconda area espositiva dedicata agli APR, sempre gestita da Mediarkè, troverà spazio  nel padiglione 6, all’interno di Smart Building Expo, la manifestazione sull’edificio intelligente che si terrà in contemporanea a SICUREZZA. L’area sarà riservata alle aziende specializzate nel settore dell’aerofotogrammetria e nell’uso dei droni per le attività di progettazione, costruzione, manutenzione e restauro di edifici e aree urbane e per la gestione e monitoraggio del territorio.

La sicurezza urbana, ma anche la gestione smart di tutte le componenti che permettono il funzionamento di una città, rappresentano una delle massime sfide della security, viste le numerose variabili da tenere sotto costante monitoraggio.

A offrire un contributo importante su questo tema sarà Scenari di Sicurezza Urbana, il convegno organizzato da FOIM (Fondazione Ordine Ingegneri di Milano) in collaborazione con Sicurezza e con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano .

A partire dalla testimonianza del key note speaker internazionale Don Erickson, CEO SIA (Security Industry Association), che darà un contributo sui trend tecnologici (con focus su soluzioni applicabili alla sicurezza urbana) e illustrerà i modelli di collaborazione committenti-fornitori che da anni contribuiscono, negli Stati Uniti, a rendere più fluida la comunicazione della filiera, si traccerà un quadro dello scenario italiano sul tema sicurezza integrata.
Obiettivo dell’incontro sarà anche, a un anno dalla presentazione della prassi di riferimento stilata da UNI e FOIM, capire come si stanno muovendo le Pubbliche Amministrazioni nell’ambito dello scenario degli accordi quadro regionali e dei protocolli di intesa con le Prefetture e dare agli addetti ai lavori e ai funzionari pubblici uno spunto concreto per intercettare in anticipo i cambiamenti che possono, seppure nel medio periodo, impattare sul comparto.

La smart city rappresenta uno delle sfide più interessanti degli ultimi anni per il settore security, ma insieme ad esso coinvolge tutta la filiera che va dalla progettazione degli edifici di nuova generazione alla building automation. Proprio per affrontare questo tema con un approccio multidisciplinare, all’interno di Smart Building Expo e con il supporto di Sicurezza, nei giorni di manifestazione si terrà a Fiera Milano la Milano Smart City Conference, con tre giornate di riflessione di livello internazionale sul tema della smart city e sull’impatto delle nuove tecnologie in un momento tecnologicamente cruciale, quello del rilascio del 5G come infrastruttura abilitante delle nuove applicazioni in ambiente urbano. La sicurezza e il monitoraggio urbano, costituirà uno dei tre focus principali della conference, con particolare riferimento alla risposta predittiva e soft ai problemi delle aree urbane in tema di security e di controllo del territorio.

L’evoluzione tecnologica e le nuove normative hanno completamente rivoluzionato lo scenario e richiedono competenze sempre più specifiche. La moltiplicazione delle aree di intervento e la complessità delle responsabilità che oggi ricadono sugli operatori ad ogni livello, rendono necessarie informazioni sempre aggiornate e sistematiche. Solo la formazione può abilitare e certificare i professionisti ponendoli come unici interlocutori per chi cerca soluzioni in ambito security, rendendoli  più consapevoli del ruolo che ricoprono e delle implicazioni e dai rischi legali a cui la loro competenza è oggi sempre più strettamente correlata.

A Sicurezza saranno numerose le occasioni di formazione dedicate ai professionisti e organizzate da soggetti certificatori che consentiranno l’ottenimento di crediti formativi per diverse figure professionali (periti industriali, ingegneri, installatori, operatori della vigilanza).

Oltre che un dovere e una necessità per fare fronte al mercato che evolve, la formazione certificata diventa anche uno strumento per rendersi riconoscibili ed essere competitivi. È proprio per premiare gli installatori che hanno investito nella propria professionalità che Securindex, il portale italiano della sicurezza, organizza all’interno di SICUREZZA la Cerimonia di chiusura della prima edizione del Premio Securindex Installatore Certificato, iniziativa nata per incentivare gli installatori a utilizzare la comunicazione digitale per promuovere la propria azienda sul mercato e sensibilizzare i propri clienti sull’importanza di rivolgersi a professionisti certificati. Verranno premiate due categorie – l’installatore che lavora in azienda e la ditta individuale – per un totale di sette vincitori, tre per categoria con riferimento alle zone di appartenenza (Nord – Centro – Sud/Isole), e un vincitore assoluto.

echo adrotate_group(50);

StopSecretEventi >>
I prossimi appuntamenti

StopSecretNewsletter
Rimani sempre informato





stopsecret tv media interviste filmati youtubeGli ultimi video


stopsecret eventi seminari workshot serate awards